Ricevi Aleteia tutti i giorni
Aleteia

5 sfide di Quaresima per coppie: potete rinunciare insieme a queste cose?

Condividi
Commenta

Come costruire un rapporto più forte e gioioso in vista della Pasqua

Visto che in Quaresima si parla spesso di rinunciare a qualcosa, perché quest’anno voi e il vostro coniuge non vi mettete d’accordo per rinunciare insieme a qualcosa per favorire il vostro rapporto? Ogni coppia conosce le piccole cose su cui deve lavorare. Ad esempio, mio marito ed io dovremmo veramente smetterla con la “contabilità”: “La settimana scorsa ho portato i bambini a fare sport cinque volte, ora è il tuo turno…”, o “Non toglierò i piatti dalla lavastoviglie finché anche qualcun altro non avrà fatto la sua parte…”.

La Quaresima è un ottimo momento per concentrarsi su cose più grandi, più difficili. Il periodo quaresimale dovrebbe essere un po’ complicato. Sono le cose difficili che ci fanno riflettere su come possiamo cambiare e sacrificarci per servire gli altri, forse soprattutto il nostro coniuge.

Ecco alcuni settori della vita familiare in cui trovare qualcosa a cui rinunciare come coppia per perseguire un rapporto più forte e gioioso in vista della Pasqua.

1. Negatività

Ricordate i primi appuntamenti? Probabilmente non vi siete mai lamentati con il partner, volendo mostrare sempre il vostro lato positivo, perché è quello che troviamo più attraente nelle altre persone. Man mano che il vostro rapporto è cresciuto e siete diventati più vicini e più a vostro agio, il partner è diventato il bersaglio di ogni sfogo e lamentela.

Gli sposi dovrebbero essere delle casse armoniche l’uno per l’altro, ma non dovreste mai sottovalutare il potere delle parole. La negatività può diventare una dipendenza.

Commenti e gossip negativi possono finire per privarvi delle gioie quotidiane del matrimonio e della vita, secondo CatholicMatch.com. E dopo un po’, le parole iniziano a incarnare chi le pronuncia.

In questo periodo, impegnatevi a comunicare gettando solo una luce positiva sulla vostra giornata, sulle persone che conoscete e sulle notizie che sentite. Non sarà facile! Ovviamente ci saranno cose negative e problemi da tirare in ballo e di cui discutere, ma cercate di parlarne in modo proattivo, con empatia e comprensione. Quando siete positivi sorridete molto di più, e cosa c’è di più attraente?

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni