Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 16 Aprile |
Santa Bernadette Soubirous
home iconSpiritualità
line break icon

Il vero motivo per cui vogliamo essere popolari

Pixabay

padre Carlos Padilla - pubblicato il 08/02/18

Una profonda ferita del cuore...

Penso spesso che la fama non è ciò conta. La popolarità. Ma poi la cerco.

Oggi ci sono notizie che diventano virali in un momento e passano e muoiono rapidamente. Le reti sociali creano e distruggono la fama delle persone. Migliaia di followers. O nessuno.

Sorge l’interesse smisurato per persone di spicco. Ma poi la fama è effimera. Oggi ci sei, domani potresti essere scomparso.

Leggevo giorni fa quello che diceva Arnold Schwarzenegger: “Quando ero in una posizione importante mi facevano sempre i complimenti, quando l’ho persa si sono dimenticati di me e non hanno mantenuto le promesse. Non confidate nella vostra posizione né nella quantità di denaro che avete, né nel vostro potere o nella vostra intelligenza, perché non durerà. Non sarete sempre quello che credete di essere, nulla dura per sempre”.

A volte cerco la fama in modo inconsapevole. Voglio che mi seguano. Che mi riconoscano.

Quanti bambini oggi sognano di essere youtuber di successo! Di avere un canale proprio in cui poter far conoscere le loro idee e creare correnti d’opinione…

La fama è così vuota… Essere riconosciuti, seguiti… perché? Importa poco. La fama è così fragile…

Con le mie parole posso creare la buona o la cattiva fama degli altri. Parlo bene di qualcuno, lo raccomando. Diffondo la sua fama. Faccio sì che le sue parole e le sue azioni diventino popolari. Ma posso anche fare il contrario. Parlo male. La fama si perde.

Gesù non ha mai dato valore alla sua fama, e tuttavia in poco tempo la sua popolarità si è diffusa in tutta la Galilea. Gesù diventa famoso per i suoi miracoli, per le sue parole. Tutto è novità.

Che cambiamento dopo il silenzio e la pace di Nazareth! Quanto sarà stato stanco e allo stesso tempo felice! Alla fine poteva dare tutto ciò che aveva custodito nell’anima in quei trent’anni.




Leggi anche:
Narcisismo o autostima, qual è la differenza?

Non sarà stato facile stare con tanta gente tutti i giorni. Le persone lo seguivano perché avevano bisogno di qualcosa. Lo cercavano ovunque. Si faceva conoscere e tutti volevano essere curati.

Gesù guariva. Non era un uomo qualsiasi. Avevano bisogno di ascoltare le sue parole. È vero che parlava con un’autorità nuova. Compiva miracoli. Espelleva demoni. Parlavano bene di Lui. Faceva opere buone. Passava facendo il bene.

Ma era una fama che sarebbe durata poco. Si sarebbe infranta sulle mura di Gerusalemme, contro una croce sul Golgota.

La fama è fugace. La vita è così. Le persone ti cercano perché puoi dare qualcosa. O si aspettano qualcosa da te. Una parola, un consiglio, uno sguardo.

Cercano speranza, sogni. O cercano il mio denaro, la mia posizione influente, il potere che ho per il posto che occupo nella società. Gli amici, i contatti che ho. Le cose che so, perché la conoscenza è potere.

  • 1
  • 2
Tags:
gesù cristopotere
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
3
WIND COUPLE
Catholic Link
7 qualità per scegliere il partner secondo la Bibbia
4
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
5
FEMALE DOCTOR,
La Croce - Quotidiano
Atea e obiettrice di coscienza da 10 anni: “non ce la facev...
6
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
7
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni