Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

La devozione per risvegliare la tua anima in Quaresima

Condividi

Il giorno prima del Mercoledì delle Ceneri...è una festa di cui potreste non essere a conoscenza

Cercate un bel modo per collegare la fine del Tempo Ordinario all’inizio della Quaresima? Ecco una preghiera per farlo.

Si chiama Novena al Santo Volto, e anche se si può effettuare in qualsiasi periodo dell’anno è particolarmente indicata in questo periodo. È costituita da nove giorni di preghiera che portano al Martedì Grasso, il giorno prima del Mercoledì delle Ceneri. Il Martedì Grasso, per chi non lo sapesse, è la festa del Santo Volto, quindi un ottimo momento per iniziare la novena!

“Non sapevo che il Martedì Grasso fosse la festa del Santo Volto”, mi dicono sempre i miei studenti, e spesso sono cattolici da sempre. Molti di coloro che lo scoprono restano colpiti dal significato di iniziare la Quaresima più vicini al volto di Gesù. Avendo fatto riparazione “con Gesù, uniti a tutti i Suoi dolori, al Suo amore e al Suo abbandono totale” attraverso la novena, possiamo iniziare il nostro periodo quaresimale con Cristo più pronti a confortarlo come ha fatto Santa Veronica.

Questa splendida devozione risale alla Passione stessa, quando il velo della Veronica alleviò le ferite sul Santo Volto di Gesù, tormentato dal dolore. Nel 1843, suor Maria di San Pietro ha avuto delle visioni di Gesù che richiedeva una devozione al Suo Santo Volto chiamata “La Freccia d’Oro”, che Gli dà grande gioia. Come ha detto a suor Maria, “Chiunque onori il mio Santo Volto in spirito di riparazione fa per me i servizi della pia Veronica”.

Nel 1938 Gesù è apparso alla beata Maria Pierina de Micheli, e il Suo volto ha sanguinato per la Sua Passione. Parlando del Suo Volto ha detto: “Desidero che sia venerato con una festa speciale martedì, il giorno prima del Mercoledì delle Ceneri. Desidero che la festa sia preceduta da una novena in cui i fedeli facciano riparazione con me, unendosi e condividendo il mio dolore”. Seguendo questa richiesta, Papa Pio XII ha dichiarato nel 1958 il Martedì Grasso festa del Santo Volto.

Ma c’è di più. Come il venerdì è un giorno per ricordare la Passione di Cristo, ogni martedì è un giorno per una maggiore devozione e riparazione nei confronti del Santo Volto, soprattutto nel Santissimo Sacramento, come Gesù stesso ha rivelato alla beata Maria Pierina. Come il venerdì richiama la Passione di Cristo, quindi, il martedì dovrebbe far pensare al Santo Volto.

Forse conoscete qualcuno che soffre per un problema al volto, come disturbi agli occhi, nevralgia, cancro alla pelle, perdita dell’udito, emicrania… Un modo speciale per pregare per questa persona è l’invocazione il martedì del Santo Volto, “il sigillo della Divinità, che ha la virtù di riprodurre nelle anime l’immagine di Dio”, come ha detto Gesù a suor Maria di San Pietro.

Se il vostro programma giornaliero non vi permette di andare a Messa o di svolgere l’adorazione eucaristica, se vi lascia a malapena il tempo per un panino, si può sempre riuscire a pronunciare questa breve ma potente preghiera di riparazione nei confronti del Santo Volto che Gesù ha rivelato a suor Maria di San Pietro: “Ammirevole è il nome di Dio”.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni