Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 13 Aprile |
Beato Rolando Rivi
home iconStile di vita
line break icon

La strana frase che potrebbe essere la cosa migliore da dire ai novelli sposi

@poczatekwiecznosci.pl/Instagram

Marcin Gomółka - pubblicato il 01/02/18

“Vi auguriamo molte benedizioni, e anche molte...”

Immaginate due giovani che si sono appena promessi amore e fedeltà fino alla morte davanti a Dio e a tutti i loro cari. Ci sono gioia, lacrime di emozione e forse lancio del riso. Ci sono auguri di prosperità, felicità, figli, benedizioni di Dio… Poi all’improvviso, come un fulmine, i neosposi si sentono dire: “Vi auguro molte crisi”.

“Perché qualcuno che ci ama e tiene a noi dovrebbe dire cose come questa nel nostro giorno più bello?” Forse è scioccante sentire che le persone ci augurano di avere delle crisi, ma in realtà è una cosa positiva da augurare ai novelli sposi, perché dice la verità su quello che verrà in futuro, e aumentando la nostra consapevolezza può aiutarci ad anticipare certe situazioni. “Chi prevede provvede”, si dice.

E questo non vale solo per il matrimonio. Un giorno hanno chiesto a un uomo d’affari cosa significhi per lui il successo. Ecco la sua risposta: “Essere costantemente pronto per una crisi”. In base alla mia esperienza, so che chiunque non applichi questa verità del mondo degli affari agli altri ambiti della sua vita non avrà successo.

Potreste dire: “Com’è possibile che il nostro matrimonio fallisca? Com’è possibile, se siamo così felici e innamorati?” Il fatto, però, è che dobbiamo essere preparati alle difficoltà, che sono inevitabili.

Anche il rapporto più bello, se non è protetto dalla consapevolezza delle sue debolezze e vulnerabilità, può crollare sotto il peso delle brutte esperienze, delle difficoltà e delle crisi che tutti incontriamo nella vita quotidina.

7 anni di vacche grasse, 7 anni di vacche magre

La storia biblica di Giuseppe, che preparò l’Egitto a sette anni di carestia (Genesi 41), è ben nota. Giuseppe interpreta due sogni inviati da Dio al faraone, prevedendo sette anni di raccolti abbondanti seguiti da sette di carestia. Consiglia quindi saggiamente di immagazzinare il cibo nei primi sette anni per usarlo nei sette successivi, e in quel modo il popolo d’Egitto si salva e la posizione del faraone si rafforza. Nel matrimonio accade un po’ la stessa cosa. Per tutelarsi in vista degli anni difficili del rapporto, i coniugi dovrebbero fare “provviste” in anticipo. Dovrebbero riempire i proverbiali granai con il grano della fedeltà, dell’amore, della comprensione, del sacrificio di sé e del perdono, che possono venir meno quando il terreno della vita quotidiana smette di portare frutto nel rapporto per via dello scoraggiamento, della fatica fisica, dei cambiamenti a livello di interessi e abitudini, della mancanza di crescita o del peccato.

Superare le crisi può essere difficile, ma se siamo preparati e le vediamo come opportunità per crescere nell’amore reciproco possono davvero rafforzare il matrimonio. Ciò che conta è considerare le crisi una parte naturale della vita, e quando sono finite concentrarsi sul nostro successo nel superarle insieme, non sulle difficoltà in quanto tali.

Augurando agli sposi novelli (e non solo a loro) molte crisi – o meglio molte vittorie sulle crisi –, speriamo che comprendano l’importante messaggio che implica: le crisi vanno e vengono, ma quando due coniugi si amano davvero e gettano basi solide per il loro matrimonio non crollerà; al contrario, possono lavorare per rafforzare i punti deboli rivelati dalle crisi.

In questo modo il matrimonio durerà e diventerà ancora più forte. Quale cosa migliore da augurare a una coppia sposata?

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
crisimatrimonio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
2
WIND COUPLE
Catholic Link
7 qualità per scegliere il partner secondo la Bibbia
3
Divina Misericórdia
Gelsomino Del Guercio
Il Papa celebra domenica la Divina Misericordia. Ma perchè questa...
4
Archbishop Georg Gänswein
i.Media per Aleteia
Mons. Gänswein: si pensava che Benedetto XVI sarebbe vissuto solo...
5
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Padre Gilvan Manuel da Silva perde pais e irmãos para covid-19
Ancoradouro
Sacerdote perde genitori e fratelli per il Covid-19 e afferma: “S...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni