Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 20 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconStorie
line break icon

Il cardinale polacco che definì il suo internamento a Dachau una “vacanza”

Grzegorz Galazka | SIPA | EAST NEWS

Beata Zajączkowska - pubblicato il 10/01/18

Cardinale nell’entroterra africano

All’epoca della decolonizzazione si è dimesso da arcivescovo di Lusaka di modo che la posizione potesse essere occupata dal primo vescovo di colore. Ha presentato le dimissioni cinque volte, e alla fine il Vaticano le ha accettate. Nel 1969 è tornato nella foresta e ha ripreso il suo ministero come missionario ordinario.

Diceva: “Non sono un canarino che se ne sta bello seduto in una splendida gabbia. Torno dalla mia gente”. È rimasto in Africa in sei luoghi difficili per quasi 40 anni, fino alla morte.

Perfino Giovanni Paolo II, che nel 1998 lo ha creato cardinale, non è riuscito a fargli abbandonare il ministero in Africa. Dopo il concistoro in Vaticano, il cardinale Kozłowiecki ha osservato: “Mi sento come un elefante in un negozio di cristalli. La mia missione è la foresta”. E così è tornato in Africa all’età di 87 anni.

Quando non è più stato in grado di guidare ha chiesto ad altri missionari di aiutarlo a raggiungere i villaggi più distanti, e fino all’ultimo ha fatto visita ai fedeli, ha parlato con loro e ha amministrato i sacramenti. Era un confessore instancabile.

Durante la sua ultima missione a Mpunde, dov’è morto, lo si poteva vedere spesso seduto in un vecchio confessionale. I locali lo chiamavano “nonno”. Qualche ora prima di morire ha detto al sacerdote che si prendeva cura di lui: “Sono pronto ora. C’è luce”. È stato sepolto nello Zambia, e la sua tomba è semplice come lo stata tutta la sua vita, con uno pneumatico usato come vaso per i fiori.

In una delle ultime interviste che ha rilasciato, il cardinale Kozłowiecki ha sottolineato cosa richiede il fatto di essere un missionario: “In primo luogo e al di sopra di tutto bisogna andare verso gli altri per portarli a Dio. Si devono insegnare loro la verità e la fedeltà, sottolineando la fede. Bisogna spiegare alle persone cosa significhi essere credenti; la fede non è una sorta di conoscenza, ma l’apertura a Dio e ai suoi progetti. Implica l’ammissione e l’accettazione dell’amore e il riconoscimento dell’autorità di Dio nella vita di chiunque”.

Quest’uomo straordinario è un esempio di fiducia eccezionale riposta in Dio e di immenso zelo miossionario. È grazie al cardinal Kozłowiecki e all’opera instancabile di persone come lui che in pochi decenni l’Africa è diventata un continente cristiano, che ora inizia a condividere la sua fede e i suoi missionari con il resto del mondo.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Tags:
africacardinalemissionariopolonia

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
4
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
5
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni