Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Tutta la verità sullo stipendio (e non solo) del cardinale Rodríguez Maradiaga

Pope Francis and Card. Maradiaga
© M. MIGLIORATO/CPP
Condividi

Papa Francesco gli rinnova la solidarietà: mi spiace per il male che ti stanno facendo. E lui si difende così dalle accuse de L’Espresso

Le indagini della Corte dei Conti

Secondo altre accuse citate dal settimanale, la Corte dei Conti dell’Honduras starebbe indagando sull’utilizzo di enormi somme di denaro girate dal governo honduregno tra il 2012 e il 2014 alla “Fondazione per l’educazione e la comunicazione sociale” e alla “Fondazione Suyapa”, entrambe facenti capo alla Chiesa locale e quindi allo stesso Maradiaga.

L’ispezione al collaboratore

L’Espresso aggiunge contro il cardinale salesiano, anche la notizia di una visita apostolica, una sorta di ispezione, compiuta nell’arcidiocesi dal vescovo argentino Jorge Pedro Casaretto, che avrebbe indagato a seguito di segnalazioni anche contro il vescovo ausiliare di Tegucigalpa, Juan José Pineda, fedelissimo di Maradiaga: sarebbe lui a guidare alcune delle operazioni finanziarie “spericolate”.

Dalla documentazione depositata in Vaticano, però, scrive Il Giornale, risulta che a richiedere la visita sia stato lo stesso monsignor Pineda, per mettere a tacere le calunnie rivolte contro di lui da decine di persone. Il nome del visitatore apostolico, peraltro, è sempre rimasto nel mistero: a sapere l’identità dell’”ispettore” papale, fino ad oggi, erano soltanto tre persone: il Papa, il cardinale Rodriguez Maradiaga e il Prefetto della Congregazione per i Vescovi, il cardinale canadese Marc Ouellet.

“Mi spiace per il male che ti hanno fatto”

In una telefonata Papa Francesco ha espresso la sua solidarietà all’amico cardinale, come rivela lo stesso Rodriguez Maradiaga in un’intervista a Suyapa Tv, canale televisivo della Chiesa dell’Honduras.

«Mi dispiace per tutto il male che hanno fatto contro di te. Tu però non preoccuparti», ha detto Papa Francesco. Il cardinale gli ha risposto: «Santità, io sono in pace. Sono in pace perché sto con il Signore Gesù che conosce il cuore di ognuno».

Intervistato da Avvenire (24 dicembre), Rodriguez Mardiaga replica punto per punto alle accuse.

1) Lo “stipendio”

Prima di tutto la questione “stipendio”. «Effettivamente – osserva – l’Università cattolica è proprietà dell’arcidiocesi. L’ho fondata io stesso, 25 anni fa, con appena 6mila dollari e grazie a Dio ora è una realtà con 11 Campus e 20mila studenti. Questo dato dice semplicemente della eccellente amministrazione curata dai collaboratori laici. In questo momento stiamo edificando due ospedali. Non abbiamo mai avuto debiti e abbiamo sistematicamente investito le risorse disponibili per sviluppare i nostri Campus. Ripeto e sottolineo: non abbiamo mai lavorato facendo debiti».

Manutenzione delle chiese e aiuto ai poveri

Tra le finalità della Università c’è il sostegno all’attività pastorale della Chiesa, «per questo – prosegue il cardinale honduregno – l’arcidiocesi riceve dall’Università una quantità di fondi quasi equivalente a quella citata nell’articolo che lei cita. Ma non per l’uso personale del cardinale. Quei soldi vengono utilizzati per i seminaristi e per i sacerdoti di parrocchie rurali che non hanno quasi risorse (loro stessi possono testimoniare che ogni mese ricevono una piccola quantità di denaro), si usano inoltre per la manutenzione degli edifici di culto, per le auto delle parrocchie e anche, in diverse situazioni, per aiutare molte persone povere».

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni