Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 24 Luglio |
San Charbel
home iconChiesa
line break icon

#MediaNuns, le suore che evangelizzano attraverso Snapchat

Figlie di San Paolo

Sophia Swinford - pubblicato il 21/11/17

Le Figlie di San Paolo portano su Snapchat la vita religiosa

Il loro vero nome è Figlie di San Paolo, ma se le seguite sui social media probabilmente le conoscete come #MediaNuns. Queste suore si dedicano a diffondere il Vangelo attraverso i mezzi di comunicazione, e le potete trovare su Twitter, Facebook e Snapchat.

“Voglio dare alla gente un assaggio della vita quotidiana di una #MediaNun”, ha affermato suor Chelsea Bethany (@srchelseabethany), che inserisce fotografie della sua vita in convento, in un’intervista rilasciata a Mashable UK.

“Ho pensato che fosse un bel modo per dare alle persone, soprattutto agli adolescenti, un’idea della vita religiosa”. Dai selfie alle foto di cibo e alle piccole note di incoraggiamento, le sue immagini si concentrano sul trovare gioia nelle piccole cose.

La nostra suor Theresa Aletheia Noble (@pursuedbytruth) aggiunge: “Facciamo quello che secondo noi farebbe San Paolo se fosse qui oggi”. Prima di entrare nelle Figlie di San Paolo non amava i social media e pensava che Snapchat fosse sciocco, ma ora è una suora che si dedica all’evangelizzazione attraverso i mezzi di comunicazione sociale e usa regolarmente Snapchat per illustrare la sua vita quotidiana. “Dio ha sempre l’ultima parola”, scherza.

Anche se alcuni le hanno criticate per il loro uso di Snapchat, le religiose dicono che molta gente è incoraggiata dalla gioia che dimostrano e invia loro richieste di preghiera e ringraziamenti perché ricordano a tutti l’amore di Dio.

Le piccole istantanee della loro vita donata a Dio sono un potente promemoria di come potersi impegnare nella nostra cultura moderna in un modo che renda gloria a Dio.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
evangelizzazionesocial mediasuore
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
3
MEDJUGORJE
Gelsomino Del Guercio
L’inviato del Papa: l’applauso dopo l’Adorazion...
4
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
7
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni