Aleteia

Sting stupisce tutti con un canto dedicato alla Madonna (VIDEO)

Condividi
Commenta

Intona un canto natalizio in una cattedrale

Pochi musicisti hanno successo come Sting. Tra la carriera solista e quella con i Police, il cantante ha realizzato 17 album e vinto 16 premi Grammy. È uno degli artisti che hanno ottenuto maggior riscontro in tutti i tempi, con oltre 100 milioni di album venduti in tutto il mondo.

Nel 2009 Sting ha realizzato un album di Natale, If on a Winter’s Night. Il disco contiene canzoni folk, madrigali e inni di vari periodi musicali, tra i quali Lo, How a Rose E’er Blooming e Now Winter Comes Slowly di Purcell. Sting ha scritto solo un brano originale per l’album, The Hounds of Winter.

Nel 2009 Sting ha interpretato l’album nella cattedrale di Durham di fronte a un folto pubblico.

There is no rose of such virtue è un inno del XV secolo che fa parte del Trinity Carol Roll, il più antico manoscritto sopravvissuto della musica polifonica inglese. Sting usa un liuto per cercare di cogliere lo spirito dell’inno e far riferimento al Medio Oriente, dov’è iniziata la storia del cristianesimo.

Ma Sting nella cattedrale di Durham è andato oltre. Prima del concerto, ha percorso la chiesa mano nella mano con Lillian Groves, la signora di 87 anni che lo ha aiutato a vincere il premio di Superstar del Turismo d’Inghilterra 2016.

Segui Cecilia su Facebook!

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Condividi
Commenta
Tags:
sting
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni