Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Catalina Rivas: Gesù e la Madonna mi hanno spiegato come comportarmi a messa

La mistica che ha dialogato con Gesù e la Madonna
Condividi

La mistica boliviana ha ricevuto le stimmate e il suo caso non riesce ad essere spiegato dai medici. Il Signore la chiama la "Sua segretaria"

Catalina Rivas è una donna boliviana con esperienze mistiche autentiche secondo la scienza, che si sono manifestate a partire dal 1994.

Catalina, che Gesù chiama “la Sua segreteria”, è stata scelta per trasmettere al mondo i suoi messaggi, come si legge su “Il miracolo dei miracoli. La Santa messa secondo l’esperienza mistica di Catalina Rivas” (edizioni Segno). La mistica non aveva terminato le scuole medie superiori, né aveva alcuna preparazione teologica e gli esperti che hanno esaminato il suo caso sono rimasti impressionati dalla notevole quantità di materiale che riusciva a scrivere in poco tempo.

IL DOCUMENTO DEL VESCOVO

Ma sopratutto rimasero colpiti dalla profondità spirituale e dalla validità teologica delle opere. Tutti i messaggi dettati da Gesù sono stati raccolti in otto libri che il 2 aprile 1998 hanno ricevuto l’imprimatur dall’arcivescovo di Cochabamba monsignor Renè Fernandez Apaza.

In questo documento l’arcivescovo afferma:

Abbiamo letto i libri di Catalina e siamo sicuri che il loro unico obiettivo è quello di condurci tutti attraverso la strada dell’autentica spiritualità, la cui fonte è il Vangelo di Cristo.  (…) per questo autorizzo la loro stampa e diffusione, raccomandandoli come testi di meditazione e orientamento spirituale, al fine di ottenere molti frutti per il Signore che ci chiama a salvare anime, mostrando loro che Egli è un Dio vivo, pieno di amore e misericordia.

LE STIMMATE

Catalina porta su di sé le piaghe del Signore che appaiono di solito il Venerdì Santo. Nell’ottobre del 1994, mentre di trovava in pellegrinaggio a Conyers, negli Stati Uniti, Catalina vide improvvisamente una forte luce attorno al Crocifisso e sentì il bisogno di offrire se stessa e la sua vita al Signore. Vide quattro raggi di luce che uscivano dalle mani, dai piedi e dal costato di Gesù Crocifisso che penetrarono nel suo corpo come fulmini. Il dolore era talmente intenso che Catalina cadde a terra.

Due giorni dopo, in Costarica, Gesù le disse che il dono delle stimmate che le aveva fatto, le avrebbe consentito di condividere con lui le sofferenza della croce. Nel gennaio 1996 il dottor Ricardo Castanon, autorevole medico e docente di neuropsicofisiologia all’Università Cattolica della Bolivia, vistò Catalina in ospedale e constatò le stimmate e la sofferenza della donna durante l’esperienza mistica della Passione. Le piaghe il giorno si erano miracolosamente rimarginate, tanto che i medici non riuscivano a spiegare come potesse accadere.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni