Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

500 anni dopo, Internet ci ha trasformati tutti in Lutero?

MARTIN LUTHER,REFORMATION,95 THESES
Condividi

Tutto è iniziato quando il messaggio di Martin Lutero è diventato virale

Possiamo avere molte idee sbagliate su Martin Lutero, il fondatore religioso le cui 95 tesi sulla Chiesa cattolica inviate al presule della sua diocesi e al responsabile della predicazione delle indulgenze in Germania il 31 ottobre 1517 lanciarono la Riforma protestante.

Lutero era un cattolico influente, il secondo membro per importanza dell’Ordine agostiniano, e supervisionava dieci monasteri e due università dell’Ordine. Non si scagliava contro i monasteri corrotti – ha aiutato a costruirne di validi.

A poco a poco, però, Lutero è diventato un avversario della Chiesa. È un elemento importante, perché i passi che intraprese sulla strada del radicalismo sono molto più a disposizione oggi che 500 anni fa.

Primo: Tutto è iniziato quando il messaggio di Lutero è diventato virale…

Fraintendiamo quello che ha voluto dire per Lutero l’invio delle sue 95 tesi. Non è stato un atto di protesta audace e puntuale, ma il modo per diffondere informazioni.

Altri hanno recepito le tesi di Lutero, le hanno tradotte in lingua comune dal latino che aveva usato e le hanno pubblicate ovunque, da Amsterdam a Beren, in Svizzera.

In altre parole, sono diventate virali, ed è stato l’uso altrui delle sue parole a fargli fare scalpore.

È esattamente ciò che accade quando inseriamo messaggi sui social media. Le affermazioni che facciamo in un contesto sono disponibili all’uso di altre persone al di fuori di quel contesto. Le nostre parole assumono una vita propria.

Secondo: Lutero aveva ottime intezioni, finché non si è imbarcato in una discussione pubblica…

Quando ha inviato le sue tesi, Lutero non voleva rompere con la Chiesa cattolica ma purificarla, come afferma Brad S. Gregory.

Lutero sosteneva che le indulgenze dovessero essere legate alle opere buone e alla confessione, non alle donazioni, e aveva ragione. Oggi le indulgenze richiedono confessione e penitenza.

Lo zelo di Lutero per una Chiesa pura gli è però sfuggito di mano. È significativo che alla Disputa di Lipsia del 1519 Lutero abbia dibattuto con Johann Eck, un noto studioso che lo spinse a dire cose che non aveva detto in precedenza, portando le sue convinzioni alla loro logica conclusione.

La stessa cosa accade oggi nei dibattiti su Internet, in cui facciamo affermazioni che altrimenti non ci saremmo mai avventurati a pronunciare.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni