Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Donna “posseduta” distrugge un’immagine della Madonna di Guadalupe

YouTube
Condividi

È avvenuto a Tampico, in Messico

Secondo quanto hanno reso noto media locali, una donna di 48 anni è entrata come “posseduta” nella cattedrale di Tampico, Tamaulipas (Messico), e ha attaccato varie immagini sacre. Con un mazzuolo ha distrutto diversi oggetti, e ha anche danneggiato l’immagine della Madonna di Guadalupe.

L’immagine, come hanno mostrato vari mezzi di comunicazione, ha subìto notevoli danni, e la popolazione di Tampico e tutto il Messico sono rimasti molto commossi dall’accaduto.

I testimoni presenti hanno spiegato che la donna è entrata nella cattedrale correndo e gridando: “Ci stiamo sbagliando!”.

Le indagini affermano che non è la prima volta che la donna si rende protagonista di un atto di questo genere, e sono stati i fedeli stessi a riuscire a bloccarla e a consegnarla alle forze dell’ordine.

Alcune ore dopo l’attacco, l’immagine della Madonna di Guadalupe è stata ricomposta.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.