Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

L’Hogar Nazaret vince di nuovo il Premio Luce del Mondo di Aleteia

Ignacio María Doñoro de los Ríos
Condividi

L'immagine di padre Doñoro in Perù, che accoglie bambini abbandonati e vittime di abusi, è stata la più votata a settembre e ha vinto di nuovo il riconoscimento

Il premio Luce del Mondo, conferito da Aleteia, cresce e inizia ad attirare l’attenzione delle tante persone che nel mondo si dedicano ad aiutare gli altri. Il premio del mese di settembre è stato attribuito all’Hogar Nazaret, del Perù, che questa volta si è presentato con una fotografia che esprime l’opera di assistenza ai più piccoli che hanno già sperimentato grandi sofferenze.

L’Hogar Nazaret è un’iniziativa fondata dal sacerdote spagnolo Ignacio María Doñoro, cappellano della Guardia Civil spagnola che anni fa ha deciso di lasciare tutto per andare a Puerto Maldonado (Perù) ad aiutare i più bisognosi.

Nell’Hogar, padre Doñoro si dedica ad accogliere e a curare bambini che malgrado la tenera età sono già stati vittime di abbandono e abusi sessuali. Un’opera eccellente con questi “bambini crocifissi”, come li definisce lui, per curare le loro tremende ferite e dare una nuova vita e una famiglia a queste creature.

Con il premio Luce del Mondo, Aleteia premia in questo caso non solo il messaggio trasmesso dall’immagine, ma anche la coerenza con cui l’Hogar Nazaret ha cercato di raccogliere voti nelle reti perché il suo progetto possa crescere economicamente grazie all’importo del riconoscimento, 515 dollari statunitensi.

Partecipare al Concorso Fotografico Luce del Mondo di Aleteia è molto semplice:
. Il concorso si ispira a Matteo 5, 15 (“Non si accende una lampada per metterla sotto il moggio, ma sul candelabro, e così fa luce a tutti quelli che sono nella casa”).
. Il suo proposito è gettar luce su organizzazioni benefiche o gruppi filantropici, premiandoli e incoraggiandoli.
. È un concorso globale, per cui i lettori delle edizioni in sette lingue di Aleteia sono invitati a partecipare presentando le fotografie che riflettono meglio lo spirito della loro missione.
. Le iscrizioni si effettuano qui.
. I vincitori sono scelti dai lettori attraverso i loro “Mi piace” sulla fotografia preferita. L’immagine con più “Mi piace” è quella vincitrice.
. Esortiamo le organizzazioni che non hanno ancora vinto a partecipare con nuove fotografie nei mesi successivi.

Il concorso Luce del Mondo continuerà per tutto il 2017. Ogni mese si rinnova quindi la possibilità di vincere 515 dollari statunitensi per la propria organizzazione benefica preferita. Partecipare non costa nulla, e l’esempio spinge altri a mettersi in moto!

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni