Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!
Aleteia

“Toccami la guancia con la manina”. Così Papa Francesco ha conquistato Leonardo, bimbo non vedente

POPE CESENA BOY
ServizioFotograficoOR I CPP
October 01, 2017 : Pope Francis greet a blind baby during her visit in Cesena, Italy, Sunday.

EDITORIAL USE ONLY. NOT FOR SALE FOR MARKETING OR ADVERTISING CAMPAIGNS.
Condividi

L’incontro durante la visita pastorale a Cesena. Alla fine il piccolo, timido, si è sciolto. E lo ha salutato con un “hola”

Di gesti teneri questo Pontificato è davvero denso, non è infatti un caso che Papa Francesco si sia posto a capo della rivoluzione della tenerezza, una battaglia senza eguali che non si serve di armi o di violenza ma che si lascia formare da parole, sguardi, momenti emozionanti che restano nella storia.

L’ultimo arriva direttamente da Cesena dove il Pontefice salutando i fedeli scesi in Piazza per accoglierlo e per ascoltare il suo saluto alla cittadinanza, si è avvicinato a  Leonardo, un bambino non vedente (www.farodiroma.it, 4 ottobre).

“NON SARAI MICA ANTICLERICALE?”

«Quando si è avvicinato a noi – racconta Lucia, la mamma del piccolo – sembrava quasi volesse prenderlo in braccio Leonardo, che però era intimorito e si ritraeva quasi accucciandosi su di me».

A sciogliere ogni tensione ci ha pensato papa Francesco, che sorridendo si è rivolto alla mamma chiedendo: «Non sarà mica un bimbo anticlericale?», facendo scoppiare tutti in una risata distensiva.

Quando Lucia ha spiegato che quella ritrosia era dovuta al fatto che Leonardo non vede, la reazione del pontefice è stata immediata e altrettanto sorprendente: «Allora forza toccami la guancia con la tua manina».

IL SALUTO RICAMBIATO

Un gesto semplice, con cui è riuscito immediatamente a conquistarsi, anche l’inizialmente diffidente Leonardo: «Superato il primo momento di timidezza – ricorda mamma Lucia – Leonardo si è ricordato che gli avevo raccontato che papa Francesco è argentino e che parla spagnolo, così l’ha salutato con un “hola!” che ha fatto ridere papa Francesco, che ha ricambiato il saluto».

“ALLA FINE MI E’ USCITO SOLO UN GRAZIE…”

Pochi minuti che certamente Lucia e il padre del bimbo, Francesco, difficilmente dimenticheranno: «Io ero lì impalata con Leonardo in braccio – racconta ancora emozionata Lucia – avrei voluto dire mille cose, ma alla fine mi è uscito solo un grazie. È stato davvero emozionante, papa Francesco nella sua semplicità, ha una luce che trasmette davvero tanto» (www.corriereromagna.it).

https://www.youtube.com/watch?v=8AUEnEQuoo0

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni