Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Fai benedire il tuo rosario. Ti spieghiamo il perché

Shutterstock
Condividi

Quando preghiamo con le parole, pregare da soli è bellissimo, ma pregare con qualcun altro è anche meglio – e pregare in unione con la Chiesa è la cosa migliore di tutte. È la stessa cosa quando preghiamo con gli oggetti. Un sacerdote può pregare con me dopo la Messa, e sarebbe una splendida cosa una tantum. Ma può anche benedire il mio rosario come “funzionario” della Chiesa, di modo che la mia preghiera sia unita alla sua benedizione. E allora non è più una splendida cosa una tantum, ma una splendida cosa perpetua.

Pregare usando un oggetto benedetto unisce la nostra preghiera a quella di chi lo ha benedetto, e a quello che rappresenta. Potrebbe rappresentare la Chiesa attraverso la parrocchia o la diocesi o rappresentare la Chiesa attraverso la Cattedra di Pietro. In ogni caso, rappresenta la Chiesa.

I sacramentali sono efficaci? È come chiedere se le preghiere siano efficaci.

I sacramenti sono garantiti. Quando un sacerdote pronuncia le parole di assoluzione nella confessione sacramentale, o le parole di consacrazione sull’altare a Messa, quelle parole avranno sempre il loro effetto, conferendo la grazia intesa.

I sacramentali non non sono più garantiti delle preghiere ordinarie. A volte Dio li garantisce, altre volte no, o perché non sono per il nostro bene o perché lo blocchiamo con le nostre libere scelte.

I sacramentali non conferiscono la grazia a chi li usa – “preparano” e “dispongono” chi li usa per la grazia. “Ai fedeli ben disposti è dato di santificare quasi tutti gli avvenimenti della vita per mezzo della grazia divina che fluisce dal mistero pasquale della passione, morte e risurrezione di Cristo” (Catechismo della Chiesa Cattolica, n. 1670).

Cristo stesso ci ha dato i sacramenti – ha aperto sette finestre delle dimensioni di Dio perché la luce della grazia si effondesse nella nostra vita. La Chiesa ci dona i sacramentali per riflettere la luce in ogni angolo.

E allora sì, è importante che il mio rosario sia stato benedetto da padre Jeremy, ed è importante che la mia Madonna sia stata benedetta da Papa Giovanni Paolo II. Mi ricordano che la mia fede non è mia. Deriva da Gesù Cristo, ed è donata attraverso il suo amministratore, la Chiesa.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.