Aleteia

Quando ti affidi alla Vergine Santissima, accade qualcosa di meraviglioso

Virgin Mary © Thaagoon / Shutterstock
<a href="http://www.shutterstock.com/en/pic.mhtml?id=75257152&src=id" target="_blank" />Virgin Mary</a> © Thaagoon / Shutterstock
Condividi
Commenta

Una splendida testimonianza!

Ricordo di aver letto di un monaco santo che agonizzava. Il superiore dell’Ordine andò a fargli visita e gli disse:

“In nome della santa obbedienza, ti chiedo di dirci perché la Santissima Vergine ti ha tanto favorito nella vita”.

Il monaco in obbedienza rivelò il suo segreto.

“Ogni mattina, quando mi sveglio, la prima cosa che faccio è affidare la mia giornata alla Vergine, chiedendo la sua protezione e il suo amore materno”.

Mi è sembrato meraviglioso, e da allora lo faccio anch’io.

Quando mi sveglio ogni mattina, per prima cosa ringrazio Dio per il giorno che vivrò, per l’opportunità che mi offre di avvicinarmi a Lui. Poi, guardando un quadro della nostra bella Madre celeste, le affido la mia giornata e le chiedo il suo amore e la sua protezione.

In tutta la mia vita ho sperimentato la sua protezione materna, pur senza meritarla. Non sono stato il migliore di suoi figli. L’ho delusa centinaia di volte con il mio comportamento, e centinaia di volte lei viene a me per ricordarmi che tutti siamo figli di Dio e che ci aspetta in Paradiso.

Quando qualcuno mi parla male della Vergine, difendo mia Madre cercando di essere misericordioso, recito un’Ave Maria in silenzio e affido quella persona alla Vergine.

“È mia madre” e mi sento felice di poterlo dire, e se potessi andrei a gridarlo nelle piazze: “La Vergine Maria è la nostra Madre Celeste”.

Per questo leggo con tanta attenzione i messaggi che ci ha lasciato a Fatima:

“Sacrificatevi per i peccatori, e dite molte volte, in modo speciale quando fate qualche sacrificio: o Gesù, è per amor vostro, per la conversione dei peccatori e in riparazione dei peccati commessi contro il cuore immacolato di Maria” (13 luglio 1917).

“Pregate, pregate molto e fate sacrifici per i peccatori, perché molte anime vanno all’inferno perché non vi è chi si sacrifichi e preghi per loro” (19 agosto 1917)

Posso chiederti un favore? Se mentre leggi questo testo ti trovi a Fatima, saluta nostra Madre da parte mia:

“Dolcissima Vergine Maria, Claudio mi ha incaricato di salutarti e di lasciarti un messaggio di amore filiale”.

O dolce Cuore di Maria, siate la mia salvezza!

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni