Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

A Fatima il papa canonizzerà Francisco e Jacinta?

dominio pubblico
Condividi

La postulatrice Suor Angela Coelho sostiene che, in occasione della commemorazione del centenario delle Apparizioni, il papa potrebbe annunciare delle novità sulla canonizzazione dei due pastorelli

Suor Angela Coelho, postulatrice della causa di canonizzazione dei beati Francisco e Jacinta Marto, ha dichiarato alla agenzia “Ecclesia” che il Papa potrebbe presentare delle “novità” sulla canonizzazione dei due pastorelli durante la sua visita a Fatima, in occasione della commemorazione del centenario delle Apparizioni della Madonna.

La postulatrice ha dichiarato: “Il Papa potrebbe portare delle novità, non lo so… Lo studio del miracolo prosegue… Quindi il Santo Padre valuterà dove e quando vorrà annunciare ed eseguire la canonizzazione”.

“Forti speranze”

“Ho forti speranze e una seria aspettativa che la canonizzazione di Francisco e Jacinta accadrà quest’anno, nel 2017. Sarà Papa Francesco a scegliere quando annunciarlo e dove”, ha affermato nuovamente la religiosa.

In un’intervista, la suora ha detto che il “miracolo attribuibile” necessario per la canonizzazione, in seguito alla beatificazione del 13 maggio 2010, “ha tutte le condizioni” per essere convalidato:

“Ecco perché ho deciso di iniziare a studiarlo, perché ci ho creduto fin dall’inizio. Quando ho avuto l’accesso ai documenti, quando sono stata nominata postulatrice, quattro anni fa, ho iniziato ad indagare, e ho ritenuto che avesse le condizioni per essere studiato in profondità”, ha detto la postulatrice della causa di canonizzazione.

Guarigione di un bambino brasiliano

Lo studio che sta portando avanti si riferisce ad una guarigione miracolosa che avrebbe riguardato un bambino, originario del Brasile.

“È meraviglioso: due bambini si prendono cura di un bambino”, commenta suor Angela. E anticipa anche che lo studio del miracolo a Roma “prosegue bene” e che è stato fatto tutto affinché la canonizzazione “sia possibile quest’anno”.

Il processo è attualmente nelle mani del Vaticano, e la suora spera “che nel 2017 ci siano delle notizie sui Pastorelli Francisco e Jacinta”, ha ricordato.

“Le condizioni ci sono, penso, e se la prossima Commissione dara il suo parere positivo, si creeranno le condizioni affinché il Santo Padre prenda la decisione, quando lo sceglierà lui“, ha spiegato.

Canonizzazione

La canonizzazione è la conferma, da parte della Chiesa, che un fedele cattolico sia degno di culto pubblico universale (nel caso dei beati, il culto è diocesano) e degno di essere, per i fedeli, intercessore e modello di santità.

Francisco e Jacinta Marto, i fratelli pastorelli a cui, secondo la testimonianza riconosciuta dalla Chiesa cattolica, apparve la Vergine Maria nella Cova da Iria tra maggio e ottobre 1917, sono i più giovani beati non martiri la storia della Chiesa cattolica.

La canonizzazione di Francisco (1908-1919) e Jacinta Marto (1910-1920), beatificati il 13 maggio 2000 da Papa Giovanni Paolo II a Fatima, dipende dal riconoscimento di un miracolo attribuito alla loro intercessione e avvenuto dopo tale data.

Le fasi procedurali per il riconoscimento di un miracolo, da parte del Papa, si verificano in conformità con le norme stabilite nel 1983.

La Congregazione per le Cause dei Santi della Santa Sede promuove un consulto medico (portato avanti da esperti) sulla presunta guarigione, per vedere se questa sia inspiegabile alla luce della scienza attuale.

Dopo il caso sarà sottoposto alla valutazione di consulenti teologici e di una commissione composta da cardinali e vescovi.

L’approvazione definitiva dipende dal Papa, che detiene il potere esclusivo di riconoscere una guarigione come autentico miracolo.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Valerio Evangelista]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.