Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 28 Luglio |
Santi Nazario e Celso
home iconPerle dal Web
line break icon

Quasi cieco, ha visto sua moglie e suo figlio per la prima volta in vita sua. La reazione è un colpo al cuore

faithtap

Aleteia - Valerio Evangelista - pubblicato il 09/03/17

La malattia di Stargardt è una rara patologia ereditaria della retina che si manifesta generalmente prima dei 20 anni. I sintomi consistono soprattutto nella riduzione della vista, in alterazioni nella percezione dei colori e nell’intolleranza alla luce.

È una malattia che può anche portare alla cecità o all’ipovisione. Questo era il caso di Gene Purdie, un uomo di Denver affetto dalla Stargardt da quando era adolescente.

Ma nonostante la sua disabilità, Gene è rimasto sempre attivo. Sua moglie Joy racconta che lui metteva sempre passione in quello che faceva. Soprattutto in cucina, dove si rivelava essere più bravo di lei nonostante facesse molta fatica a leggere le ricette.

La famiglia si era ormai abituata a convivere con quella malattia, ma un giorno Joy ha visto in televisione qualcosa di incredibile, che avrebbe cambiato le loro vite.

In una puntata del Rachael Ray Show, ci fu una dimostrazione di un dispositivo oculare con telecamere HD incorporate. Una tecnologia che avrebbe potuto far tornare a livelli sostanzialmente normali la vista di chi è affetto dalla malattia di Starsgardt, come Gene.

Joy decise quindi di scrivere all’autrice del programma televisivo una lettera. Al pensiero che il marito avrebbe potuto vedere la sua faccia e suo figlio per la prima volta, cominciò “a tremare e piangere per un’ora”.

Accolta la richiesta di Joy, Ray invitò dunque Gene e la sua famiglia ad una puntata dello spettacolo. Quando Gene si tolse gli occhiali e indossò il dispositivo, fu finalmente in grado di vedere la moglie e il figlio. Per la prima volta in vita sua.

Vedete voi stessi la reazione commossa dell’uomo (dal minuto  4:42).

Tags:
emozionifamiglie
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontan...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
MASS
Gelsomino Del Guercio
Niente Green Pass per andare a messa: la precisazione del Governo
5
don Marcello Stanzione
Fra Modestino da Pietrelcina rivela: Padre Pio ha visto mio padre...
6
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni