Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Verso il Sinodo dei Giovani, creare un’alleanza intergenerazionale

Condividi

Per l’Europa e in Europa la proposta dei giovani cristiani al Vecchio Continente. Si potrebbe sintetizzare in questo modo la presentazione del prossimo incontro “Camminava con loro (Lc 24,15). Accompagnare i giovani a rispondere liberamente alla chiamata di Cristo” che si terrà dal 28 al 31 marzo a Barcellona, al quale parteciperanno 200 partecipanti tra vescovi, responsabili per la pastorale giovanile, scolastica, universitaria, vocazionale e della catechesi delle Conferenze episcopali in Europa con riflessioni e testimonianze di numerosi direttori nazionali e di giovani. 

Il simposio che è promosso dal Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa (Ccee), in collaborazione con i vescovi spagnoli e l’arcidiocesi di Barcellona, metterà a confronto le voci dei protagonisti – i giovani – con le istituzioni, le comunità, i pastori, gli educatori, per progettare insieme un possibile avvenire, nei quali creare spazi di dialogo tra le generazioni giovani e adulte, attraverso un intenso scambio di idee e di progetti atti ad unire creatività, energia, forza e saggezza ispirati dal Vangelo per il bene del mondo.  

I partecipanti verranno accolti dal cardinale Vincent Nichols, arcivescovo di Westminster e vice-presidente Ccee, e da monsignor Juan José Omella Omella, arcivescovo di Barcellona. Sono previsti anche gli interventi del cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente del Ccee, e di monsignor Marek Jedraszewski, arcivescovo di Cracovia e presidente della Commissione Ccee per Catechesi, Scuola, Università.  

All’incontro parteciperanno anche i rappresentati delle aggregazioni laicali e movimenti ecclesiali. Sarà «un’occasione – viene evidenziato in una nota Ccee – per riflettere insieme sulle modalità di accompagnamento dei giovani di oggi, nell’integralità della loro persona e nel loro cammino di fede». A Barcellona, i partecipanti rifletteranno inoltre sulle sfide dell’accompagnamento alla luce dell’attuale contesto socio-culturale europeo e si confronteranno sulle «buone pratiche» messe in atto nelle diverse realtà.  

Il Simposio europeo costituisce dunque una tappa significativa del cammino che porterà la Chiesa a celebrare nell’ottobre 2018 il Sinodo su giovani e vocazioni. Si parlerà pertanto del documento preparatorio “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”, in attesa della diffusione del questionario formulato dai vescovi indirizzato ai ragazzi e alle ragazze di tutto il mondo. I risultati di Barcellona saranno portati direttamente al Sinodo e serviranno da base per la riflessione della prossima assemblea plenaria del Ccee (Minsk, 28 settembre – 1 ottobre) incentrata sui giovani, attraverso la quale l’organismo intende offrire ai padri sinodali un suo specifico contributo. 
 

E proprio in vista del Sinodo 2018, nel corso dell’incontro, il cardinale Lorenzo Baldisseri, segretario generale del Sinodo dei Vescovi, animerà un momento di scambio con gli operatori pastorali. Il simposio è stato preparato da un cammino iniziato già nel settembre 2015 a Malta, prima ancora dell’annuncio del Sinodo, «a testimonianza di quanto l’attenzione ai giovani sia al centro della Chiesa europea».  

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.