Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Verso il Sinodo dei Giovani, creare un’alleanza intergenerazionale

Condividi

Per l’Europa e in Europa la proposta dei giovani cristiani al Vecchio Continente. Si potrebbe sintetizzare in questo modo la presentazione del prossimo incontro “Camminava con loro (Lc 24,15). Accompagnare i giovani a rispondere liberamente alla chiamata di Cristo” che si terrà dal 28 al 31 marzo a Barcellona, al quale parteciperanno 200 partecipanti tra vescovi, responsabili per la pastorale giovanile, scolastica, universitaria, vocazionale e della catechesi delle Conferenze episcopali in Europa con riflessioni e testimonianze di numerosi direttori nazionali e di giovani. 

Il simposio che è promosso dal Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa (Ccee), in collaborazione con i vescovi spagnoli e l’arcidiocesi di Barcellona, metterà a confronto le voci dei protagonisti – i giovani – con le istituzioni, le comunità, i pastori, gli educatori, per progettare insieme un possibile avvenire, nei quali creare spazi di dialogo tra le generazioni giovani e adulte, attraverso un intenso scambio di idee e di progetti atti ad unire creatività, energia, forza e saggezza ispirati dal Vangelo per il bene del mondo.  

I partecipanti verranno accolti dal cardinale Vincent Nichols, arcivescovo di Westminster e vice-presidente Ccee, e da monsignor Juan José Omella Omella, arcivescovo di Barcellona. Sono previsti anche gli interventi del cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente del Ccee, e di monsignor Marek Jedraszewski, arcivescovo di Cracovia e presidente della Commissione Ccee per Catechesi, Scuola, Università.  

All’incontro parteciperanno anche i rappresentati delle aggregazioni laicali e movimenti ecclesiali. Sarà «un’occasione – viene evidenziato in una nota Ccee – per riflettere insieme sulle modalità di accompagnamento dei giovani di oggi, nell’integralità della loro persona e nel loro cammino di fede». A Barcellona, i partecipanti rifletteranno inoltre sulle sfide dell’accompagnamento alla luce dell’attuale contesto socio-culturale europeo e si confronteranno sulle «buone pratiche» messe in atto nelle diverse realtà.  

Il Simposio europeo costituisce dunque una tappa significativa del cammino che porterà la Chiesa a celebrare nell’ottobre 2018 il Sinodo su giovani e vocazioni. Si parlerà pertanto del documento preparatorio “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”, in attesa della diffusione del questionario formulato dai vescovi indirizzato ai ragazzi e alle ragazze di tutto il mondo. I risultati di Barcellona saranno portati direttamente al Sinodo e serviranno da base per la riflessione della prossima assemblea plenaria del Ccee (Minsk, 28 settembre – 1 ottobre) incentrata sui giovani, attraverso la quale l’organismo intende offrire ai padri sinodali un suo specifico contributo. 
 

E proprio in vista del Sinodo 2018, nel corso dell’incontro, il cardinale Lorenzo Baldisseri, segretario generale del Sinodo dei Vescovi, animerà un momento di scambio con gli operatori pastorali. Il simposio è stato preparato da un cammino iniziato già nel settembre 2015 a Malta, prima ancora dell’annuncio del Sinodo, «a testimonianza di quanto l’attenzione ai giovani sia al centro della Chiesa europea».  

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni