Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 26 Luglio |
San Giacomo il Maggiore
home iconvaticano notizie
line break icon

Strage Dacca, il Papa ai familiari delle vittime: “Non rimanere nell’odio”

Vatican Insider - pubblicato il 22/02/17

«Non siete rimasti nella rabbia, nell’amarezza e nella voglia di vendetta ma avete imboccato, con il dolore dentro, la strada dell’amore per costruire e aiutare la gente del Bangladesh, soprattutto i giovani perché possano studiare: questo è seminare pace e vi ringrazio, per me è un esempio». Con queste parole Papa Francesco ha accolto stamane 33 familiari di sei delle nove vittime italiane della strage avvenuta a Dacca, in Bangladesh, nella notte tra il 1° e il 2 luglio 2016.  

L’incontro, privato, è avvenuto questa mattina intorno alle 9, nell’auletta dell’Aula Paolo VI, poco prima dell’udienza generale in piazza San Pietro. «È facile prendere la strada che dall’amore porta all’odio mentre è difficile fare il contrario: dall’amarezza e dall’odio andare verso l’amore», ha detto il Pontefice, che ha abbracciato e rivolto una parola di conforto ad ognuno dei presenti, ascoltando anche i loro ricordi. 

Il gruppo, che comprendeva anche sei bambini – come riferisce L’Osservatore Romano – era accompagnato da monsignor Valentino Di Cerbo, vescovo di Alife-Caiazzo, diocesi che comprende il paese di Piedimonte Matese da cui proveniva una delle vittime, Vincezo D’Allestro. Il vescovo ha presentato a Francesco i profili delle vittime, consegnando nove pianticelle di ulivo con i nomi delle persone uccise. Erano tutte «brave persone, andate in Bangladesh per lavorare ma non per sfruttare quel popolo: anzi, si davano da fare per sostenere i più poveri collaborando con la comunità cattolica locale», ha sottolineato Di Cerbo. 

Lo dimostra il fatto che ancora adesso, dopo la brutale morte per mano di un gruppo di sette estremisti, «continuano a fiorire iniziative concrete per la gente del Bangladesh». Uno di questi è quello sostenuto dalla famiglia Monti – parenti di Simona, 33enne uccisa agli ultimi mesi di gravidanza – che, attraverso la fondazione Aiuto alla Chiesa che soffre, ha contribuito alla costruzione di una chiesa ad Harintana, piccola cittadina nella diocesi di Khulna, a sud del paese. Il fratello di Simona, don Luca Monti, parroco di Santa Lucia di Serino, nell’avellinese, ha raccontato dell’iniziativa a Bergoglio spiegando che i primi fondi sono stati raccolti al funerale della donna. «I 125 cattolici di Harintana – ha detto – finora sono stati costretti ad attraversare due fiumi per raggiungere una chiesetta in legno, lesionata e troppo piccola per accogliere tutta la comunità». Da venerdì, dopo cinque mesi di lavoro, potranno invece pregare nella chiesa consacrata. 

Al Papa sono stati presentati poi i progetti delle associazioni “In viaggio con Vincenzo” e “Amici di Carlotta”. Maria Gaudio, moglie di Vincenzo, ha affermato: «Vogliamo garantire borse di studio ai giovani del Bangladesh e questo è il modo migliore per ricordare i nostri cari che già avevano dato vita a iniziative per i più poveri, soprattutto per i bambini».  

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
4
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
5
MASS
Gelsomino Del Guercio
Niente Green Pass per andare a messa: la precisazione del Governo
6
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
7
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni