Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 25 Gennaio |
Conversione di Paolo
home iconArte e Viaggi
line break icon

Quanto conosci San Giovanni Rotondo, la città di Padre Pio?

Holly Hayes-CC

Daniel R. Esparza - pubblicato il 10/02/17

Un suggerimento: non è la sua città natale!

Chiunque abbia sentito parlare di Francesco Forgione, meglio conosciuto come “Padre Pio” – nome che gli fu dato nell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini – ha sentito anche il nome “Pietrelcina” associato al mistico italiano. Infatti Padre Pio è nato lì, e prese il nome di “Pio” perché le reliquie di Papa San Pio I si trovavano nella cappella di Sant’Anna a Pietrelcina, la stessa in cui, da bambino, fu battezzato Padre Pio.

En el ábside de la Iglesia hoy dedicada al Padre Pío, donde se conserva su cuerpo incorrupto, destaca el mosaico dedicado a la Virgen María. Foto de Holly Hayes-CC
Nell’abside della Chiesa oggi dedicata a Padre Pio, dove è conservato il suo corpo incorrotto, si può notare il mosaico dedicato alla Vergine Maria. Foto di Holly Hayes-CC

Padre Pio non giunse a San Giovanni Rotondo, una comunità rurale nelle montagne del Gargano, in provincia di Foggia, se non nel 1916. Quando vi si recò era già sacerdote cappuccino, andò in un convento in cui si contavano solo sette monaci. Rimase lì fino al giorno della sua morte, nel 1968.

San Giovanni Rotondo fu fondata nel 1095 sui resti di un villaggio risalente al IV secolo. Tra le rovine ancora esistenti si possono notare i resti di un battistero persino più antico del villaggio stesso. Si dice che fosse destinato al culto del dio romano Giano, per poi diventare una cappella dedicata a San Giovanni Battista (ecco perché il paese si chiama “San Giovanni”).

La forma circolare del battistero finì per dare il nome al luogo. Così, “San Giovanni Rotondo” non è un nuovo santo, ma è semplicemente il nome dato alla cappella circolare di San Giovanni Battista attorno alla quale è stata fondata la cittadina.

San Giovanni Rotondo fue fundado en el año 1095 sobre las ruinas de una villa de alrededor del siglo IV. Según se cuenta, entre las ruinas que aún permanecían visibles se encontraban los restos de un baptisterio incluso más antiguo que el poblado original. Foto de Vetto-cc
Foto di Vetto-cc

Ma i resti del Battistero di San Giovanni non sono gli unici edifici religiosi che si possono visitare. Infatti nel paese abbondano molte chiese e rovine della tarda antichità e del Medioevo (come i resti della Basilica di S. Egidio, le chiese di Sant’Onofrio Anacoreta, San Donato, Santa Caterina, San Nicola e molti altri, databili principalmente tra il V e il XIII secolo).

L’edificio religioso più recente – dedicato alla sua memoria dal primo luglio del 2004 – è quello che Padre Pio chiese di far costruire per soddisfare il numero sempre più crescente di pellegrini di fronte alla famosa “Casa Sollievo della Sofferenza”, ospedale fondato anch’esso dal santo.

El Padre Pío no llegaría a San Giovanni Rotondo, una comunidad rural en las montañas del Gargano, en Foggia, sino hasta 1916. Llegó siendo ya sacerdote Capuchino, a un convento en el que sólo se contaban siete frailes. Allí permanecería hasta el día de su muerte, en 1968. Foto de Jim, the Photographer-CC
Foto di Jim The Photographer

Per sapere di più su San Giovanni Rotondo, potete fare clic sulla cartolina qui sotto: vi condurrà in un tour che abbiamo preparato appositamente per l’occasione.

postacard-padre-pio-san-giovanni-rotondoes-thought

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Valerio Evangelista]

Tags:
san pio da pietrelcina
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
5
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
6
Tzachi Lang, Israel Antiquities Authority
John Burger
Un'iscrizione che riporta “Cristo nato da Maria” ritrovata in un'...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni