Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 26 Febbraio |
Religiosa e Fondatrice
home iconChiesa
line break icon

Papa Francesco: uno tra tutti è il peccato che paralizza il cristiano

© Antoine Mekary / ALETEIA

Pope Francis greets a group of children aboard the popemobile during his weekly general audience in Saint Peter's square on October 12, 2016 at the Vatican. © Antoine Mekary / ALETEIA

Vatican Insider - pubblicato il 27/01/17

Ed è contro la memoria, la speranza, il coraggio e la pazienza

Il cristiano cammina felice sulle strade della vita se riesce ad avere speranza, memoria e pazienza. Tra tutti i peccati che si possono compiere, quello che invece lo paralizza, lo frena è avere paura di tutto. Bisogna liberarsi, chiedendo aiuto al Signore, dalla pusillanimità, che significa avere poco coraggio. Lo afferma papa Francesco nell’omelia di questa mattina, 27 gennaio 2017, a Casa Santa Marta.

Come riporta Radio Vaticana, il Pontefice rileva che la Lettera agli Ebrei della Liturgia odierna invita a vivere la vita cristiana con tre punti di riferimento: il passato, il presente e il futuro. Innanzitutto esorta a fare memoria, perché «la vita cristiana non incomincia oggi: continua oggi». Bisogna impegnarsi per «ricordare tutto», i momenti buoni e quelli negativi, e mettere la propria storia «davanti a Dio», senza occultarla. Spiega il Vescovo di Roma: «”Fratelli, richiamate alla memoria quei primi giorni”: i giorni dell’entusiasmo, di andare avanti nella fede, quando si incominciò a vivere la fede, le prove sofferte… Non si capisce la vita cristiana, anche la vita spirituale di ogni giorno, senza memoria». Di più: «Non solo non si capisce: non si può vivere cristianamente senza memoria. La memoria della salvezza di Dio nella mia vita, la memoria dei guai miei nella mia vita; ma come il Signore mi ha salvato da questi guai?»; precisa poi Francesco: «La memoria è una grazia: una grazia da chiedere. “Signore, che io non dimentichi il tuo passo nella mia vita, che io non dimentichi i buoni momenti, anche i brutti; le gioie e le croci”. Il cristiano è un uomo di memoria».

I credenti in Cristo sono «in cammino in attesa di qualcosa, arrivare a un punto: un incontro; incontrare il Signore». I cristiani sono chiamati a condurre l’esistenza «per fede». Ecco «la speranza: guardare al futuro. Così come non si può vivere una vita cristiana senza la memoria dei passi fatti, non si può vivere una vita cristiana senza guardare il futuro con la speranza dell’incontro con il Signore». E Dio «dice una frase bella: “Ancora un poco …”. Eh, la vita è un soffio, eh? (imita il soffio, ndr) Passa. Quando uno è giovane, pensa che ha tanto tempo davanti, ma poi la vita ci insegna che quella parola che diciamo tutti: “Ma come passa il tempo! Questo l’ho conosciuto da bambino, adesso si sposa! Come passa il tempo!”. Presto viene. Ma la speranza di incontrarlo è una vita in tensione, tra la memoria e la speranza, il passato e il futuro».

La memoria del passato, la speranza nel futuro, e poi il presente, per cui ci vuole «coraggio e pazienza». Così va affrontato, questo tempo «tante volte doloroso e triste». Anche con franchezza, trasparenza, senza vergogna, sopportando le brutte avventure della vita. Tutti sono peccatori, ricorda il Papa: tutti «lo siamo. Chi prima e chi dopo… se volete, possiamo fare la lista dopo, ma tutti siamo peccatori. Tutti. Ma andiamo avanti con coraggio e con pazienza. Non restiamo lì, fermi, perché questo non ci farà crescere».

Tra tutti i peccati, ce n’è uno – come si evince Dalla Lettera agli Ebrei – che ostacola memoria, speranza, coraggio e pazienza: la pusillanimità. Per Francesco è «un peccato che non ti lascia andare avanti per paura», mentre Cristo incoraggia: «Non abbiate paura». Il Pontefice approfondisce: pusillanimi sono «quelli che vanno sempre indietro, che custodiscono troppo se stessi, che hanno paura di tutto: “Non rischiare, per favore, no… la prudenza …”. I comandamenti tutti, tutti… Si, è vero, ma questo ti paralizza anche, ti fa dimenticare tante grazie ricevute, ti toglie la memoria, ti toglie la speranza perché non ti lascia andare». E il presente «di un cristiano, di una cristiana così è come quando uno va per la strada e viene una pioggia inaspettata e il vestito non è tanto buono e si restringe la stoffa… Anime ristrette… questa è la pusillanimità: questo è il peccato contro la memoria, il coraggio, la pazienza e la speranza».

Infine, un’invocazione: «Il Signore ci liberi da quella cosa che è la pusillanimità, avere paura di tutto…. Anime ristrette per conservarsi. E Gesù dice: ”Chi vuole conservare la propria vita, la perde”».

Tags:
omelia santa martapapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
POPE EASTER
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco: “Non dovete mai convincere un non credente”
3
CAIN AND WIFE
Francisco Vêneto
Con chi si è sposato Caino, se Adamo ed Eva avevano solo figli ma...
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
MUM, HUG, CHILD
Annalisa Teggi
Mamma si suicida insieme al figlio, ma lo salva con l’ultim...
6
FAUSTINA
don Marcello Stanzione
I Cherubini e l’Inferno: le visioni degli angeli di santa Faustin...
7
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti maligni a San Miche...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni