Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 04 Dicembre |
San Giovanni Damasceno
home iconvaticano notizie
line break icon

Abu Mazen sabato viene ricevuto dal Papa

Vatican Insider - pubblicato il 09/01/17

Il presidente palestinese Mahmoud Abbas (Abu Mazen) verrà ricevuto sabato prossimo, 14 gennaio, da Papa Francesco. Lo stesso giorno inaugurerà l’ambasciata palestinese presso la Santa Sede dopo che, a gennaio dell’anno scorso, era entrato in vigore l’accordo diplomatico bilaterale tra Santa Sede e Stato di Palestina.

Nel messaggio scritto in occasione dello scorso Natale, il presidente palestinese aveva preannunciato: «Presto mi recherò in Vaticano per incontrare Papa Francesco. Nel nostro incontro prederemo in esame diversi argomenti di interesse comune compreso l’avanzamento della giustizia e della pace nella regione, così come l’incoraggiamento del dialogo interreligioso in vista di una maggiore comprensione e rispetto. Ribadiremo la nostra ferma posizione che nessun Libro sacro deve essere usato come un motivo per giustificare ogni genere di crimine e di violazioni. Parleremo anche dello storico accordo tra lo Stato di Palestina e la Santa Sede, un esempio per il resto della regione su come rafforzare la presenza cristiana e le sue istituzioni». I cristiani, ha scritto Abu Mazen, «sono il sale di questa terra e non possiamo concepire un Medio Oriente senza la sua componente indigenza cristiana. Continueremo a cooperare con i capi delle Chiese di Gerusalemme che sono parte della Palestina e del suo popolo».

La Santa Sede, ha peraltro detto proprio oggi il Papa nel discorso agli ambasciatori accreditati presso la Santa Sede nella tradizionale udienza di inizio anno per gli scambi di auguri, «rinnova il suo pressante appello affinché riprenda il dialogo fra Israeliani e Palestinesi, perché si giunga ad una soluzione stabile e duratura che garantisca la pacifica coesistenza di due Stati all’interno di confini internazionalmente riconosciuti. Nessun conflitto può diventare un’abitudine dalla quale sembra quasi che non ci si riesca a separare. Israeliani e Palestinesi hanno bisogno di pace. Tutto il Medio Oriente ha urgente bisogno di pace!».

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
FATHER JOHN FIELDS
John Burger
Muore sacerdote che si era offerto volontario...
MARIA DEL MAR
Rodrigo Houdin
È stata abbandonata in una discarica, ma ha c...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CHARLES
Anna Ashkova
La preghiera del Beato Charles de Foucauld da...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni