Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 05 Dicembre |
San Giovanni Damasceno
home iconvaticano notizie
line break icon

Etiopia, l’appello della Chiesa contro le mutilazioni genitali femminili

Vatican Insider - pubblicato il 04/01/17

Le mutilazioni genitali femminili (Mgf) vanno combattute attraverso l’educazionee: a ribadirlo è stata la Commissione episcopale per il sociale e lo sviluppo della Chiesa cattolica etiope, durante un seminario svoltosi ad Addis Abeba e indirizzato, in particolare, ai direttori scolastici ed agli insegnanti. 

Durante i lavori – riferisce l’agenzia cattolica africana Canaa rilanciata da Radio Vaticana – è stato evidenziato come le Mgf siano frutto di «pressioni sociali»: infatti, sono soprattutto «il timore della stigmatizzazione e la paura di risultare inadatte al matrimonio» a spingere le donne ad accettare simili mutilazioni, «nonostante la consapevolezza della loro pericolosità». Di qui, il richiamo della Commissione episcopale ad affrontare la problematica in maniera globale, partendo dall’educazione dei giovani, i quali possono portare nella società 

«un cambiamento di atteggiamento nei confronti degli stereotipi tradizionali». 

In quest’ottica, il seminario ha esortato le scuole cattoliche a prendere in considerazione la proposta di integrare la lotta alle Mgf all’interno dei programmi didattici, coinvolgendo direttamente sia gli studenti che i loro genitori. L’obiettivo sarà quello di accrescere «la consapevolezza sociale del problema». Da ricordare che in Etiopia le Mgf sono illegali e quindi punibili per legge. Tuttavia, esse vengono ancora praticate, soprattutto nell’Eparchia di Emdeber, che conta il tasso percentuale più elevato di casi. 

Quello dei giorni scorsi non è stato il primo appello della Chiesa cattolica etiope contro le mutilazioni genitali femminili. Già nel febbraio del 2013, infatti, i vescovi si erano schierati, categoricamente, contro tali pratiche, ribadendo come esse non avessero «alcuna base religiosa». « 

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
FATHER JOHN FIELDS
John Burger
Muore sacerdote che si era offerto volontario...
MARIA DEL MAR
Rodrigo Houdin
È stata abbandonata in una discarica, ma ha c...
JOE BIDEN
Francisco Vêneto
Un sacerdote ha negato a Joe Biden la Comunio...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Little Sisters Disciples of the Lamb
Cerith Gardiner
Conoscete l'ordine religioso che accoglie suo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni