Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 19 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconSpiritualità
line break icon

Se vuoi cambiare, prova ad andare nel deserto, nel silenzio…

© Los viajes del Cangrejo / Flickr / CC

padre Carlos Padilla - pubblicato il 05/12/16

Il mio atteggiamento nei confronti di Dio è il timore o l'amore?

In questa seconda settimana di Avvento mi addentro nel deserto. Giovanni grida in mezzo al deserto: “Voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri”. Questo tempo di Avvento mi porta nella solitudine del deserto. Nella freddezza e nel calore del deserto.

Leggevo giorni fa: “Chi va da solo nel deserto a volte fa molti giri prima di arrivare all’essenziale. Il deserto è un luogo di incontro con Dio e con se stessi”[1].

Voglio incontrare Dio nel deserto particolare in cui mi addentro. Voglio cercare il silenzio in queste settimane di preparazione. Voglio volgermi all’essenziale della mia vita, guardare il mio cuore, scoprire la presenza di Dio in me.

Voglio comprendere il Dio della mia storia. Comprendere tante cose che a volte non comprendo. Il perché di tante disgrazie. La ragione delle ingiustizie. Serve a qualcosa pregare un Dio onnipotente che alla fine fa quello che vuole senza che la mia preghiera influisca? Come toccare la misericordia di Dio nella mia vita, nel mio deserto, quando vivo disgrazie e soffro ferite?

In testa ho tutto chiaro. Conosco apparentemente questo Dio misericordioso. Ma poi il mio cuore non capisce. Si ribella contro Dio. Lo disconosce. Non tocca il suo mare di misericordia. Non sente il suo immenso abbraccio. Dove mi parla Dio con forza nel suo amore che si abbassa, che si fa bambino e viene da me? Voglio toccarlo.

Diceva padre Josef Kentenich: “Qual è la mia esperienza personale di Dio? Il mio atteggiamento fondamentale nei confronti di Dio è il timore o l’amore? Mi riferisco al timore o all’amore come nota dominante, nel nostro atteggiamento personale” [2].

Credo che ogni tempo di deserto sia una nuova opportunità che Dio mi dà per crescere in profondità, in intensità della vita, in amore. A volte è necessario uscire un po’ dal quotidiano. Questo è il deserto.

Devo uscire per vedere da una certa distanza il mio cammino. Per cercare nell’anima quelle nuove correnti che muovono il mio cuore e mi portano in alto, all’incontro con il mio prossimo. È un’altra opportunità per staccarmi da ciò che è attaccato alla mia anima e mi pesa. Mi lega e mi schiavizza.

Voglio crescere in profondità. Convertirmi davvero. Questo è il grido della mia anima in Avvento. Il grido di Giovanni al Giordano: “‘Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino!’ (…) Allora Gerusalemme, tutta la Giudea e tutta la zona lungo il Giordano accorrevano a lui e si facevano battezzare da lui nel fiume Giordano, confessando i loro peccati”.

  • 1
  • 2
  • 3

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni