Aleteia
mercoledì 28 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
Arte e Viaggi

Patria e Religione: religiosi e religiose italiani nella prima guerra mondiale

HarryKidd

Laura Galimberti - AltrodaDire - pubblicato il 03/11/16

Inaugurata oggi al Vittoriano una mostra per ricordarne l'impegno

Una mostra per far conoscere il grande impegno caritativo di religiosi e religiose durante la prima guerra mondiale, “un contributo senza il quale” specifica il curatore don Giancarlo Rocca, paolino “le sofferenze degli italiani sarebbero state decisamente maggiori”. L’iniziativa, che verrà inaugurata oggi alle 10:30 al Vittoriano, in collaborazione con il Coordinamento Storici Religiosi porta in luce numeri e risposte prodotte dai diversi Istituti: “circa 9.400 – specifica Rocca – i religiosi italiani che hanno preso parte alla guerra, provenienti da oltre 40 Congregazioni, di cui 572 divennero ufficiali, 592 furono cappellani militari, 362 furono feriti, 320 morirono in guerra e 376 furono decorati”. Il maggior numero proveniva dai Frati Minori, che in guerra inviarono oltre 2.200 religiosi. Trecento i Fratelli delle Scuole Cristiane. Il numero delle religiose impegnate nei vari ospedali (da campo, di riserva, territoriali, contumaciali, treni ospedale ecc.) resta imprecisato, ma certamente furono diverse migliaia. “Solo le Figlie della Carità di San Vincenzo de Paoli ad esempio ne impegnarono circa 800”.

Così la mostra fa memoria tra l’altro della trasformazione di centinaia di case religiose in ospedali, come l’Istituto De Merode di Roma per i soldati feriti in guerra, diretto da Fratel Alessandro Alessandrini, lasalliano, dell’educandato delle suore Dorotee di Vicenza, di quello delle Suore Ravasco a Genova, della casa dei Salesiani a Verona, del noviziato delle suore della Provvidenza a Udine, sede dell’ospedale Città di Milano. Tante ancora vennero adibite ad uso militare, “Case del soldato” fondate nel corso della guerra.

Tra i documenti di particolare interesse i “diari di guerra” di Fratel Prospero Giuliani, Fratello delle Scuole Cristiane che aveva combattuto al fronte, vissuto fino a tarda età, ricevendo diversi riconoscimenti per il valore dimostrato sul campo. “Il suo resoconto quotidiano dal fronte” spiega Lucia Graziano, dell’Archivio Lasalliano “è spesso, drammatico ed emozionante come le circolari di Fratel Leandro, Visitatore della Provincia Torino, a tutti i suoi confratelli che si trovavano a dover combattere al fronte: indicazioni pastorali, preziose, che fornivano ai religiosi spunti di riflessione su come seguire la Regola dell’Istituto in uno scenario del tutto inedito, da quali errori guardarsi; in che modo vivere una vita di preghiera in un contesto così altro, cercando di dare un senso all’esperienza drammatica della guerra”.

Tra gli istituti in vario modo raccontati nell’esposizione Salesiani, Benedettini di Montevergine, Fratelli di Nostra Signora della Misericordia, Oblati di San Giuseppe, Camilliani, Suore di Maria Bambina, Figlie di Maria Ausiliatrice, Suore della Provvidenza, Figlie della Carità di S. Vincenzo de Paoli e Marcelline. L’esposizione resterà aperta fino al 5 febbraio 2017.

QUI L’ORIGINALE

patria-e-religione-volantino
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
prima guerra mondialesacerdoti
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Catholic Link
7 armi spirituali che ci offrono i santi per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni