Aleteia
mercoledì 28 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
vaticano notizie

Francesco e la pedagogia della misericordia

Vatican Insider - pubblicato il 27/08/16

«Lasciarsi misericordiare». Così, con un’espressione tipica del suo linguaggio Papa Bergoglio ha invitato l’intera Chiesa del continente americano a spalancare il cuore alla misericordia di Dio, vivendola come «un modo concreto di “toccare” la fragilità, di vincolarci agli altri, di avvicinarci tra noi». L’appello del Pontefice è contenuto nel videomessaggio rivolto ai partecipanti alla celebrazione continentale del giubileo straordinario, apertasi sabato 27 agosto a Bogotá, in Colombia.  

Francesco insiste sulla misericordia non come una «teoria da sfoderare», ma piuttosto come «una storia di peccato da ricordare» e «un amore da lodare». In questo modo essa «genera il movimento che va dal cuore alle mani, il movimento di chi non ha paura di avvicinarsi, non ha paura di toccare, di accarezzare; e tutto ciò senza scandalizzarsi né condannare, senza escludere nessuno». 

Nel videomessaggio il Papa denuncia le conseguenze della «cultura fratturata» nella quale si vive oggi. Una cultura — sottolinea — che «sta lasciando lungo il cammino volti di anziani, di bambini, di minoranze etniche che sono viste come minacce». Ma, assicura, «è proprio in questa società, in questa cultura che il Signore ci invia: ci invia e ci spinge a portare lì il balsamo della “sua” presenza; ci invia con un solo programma: usarci misericordia, renderci vicini a quelle migliaia di indifesi che camminano nella nostra amata terra americana». 

La misericordia — ribadisce il Pontefice — «s’impara, perché il Padre continua a perdonarci». Trattare con misericordia vuol dire allora «imparare dal Maestro a renderci vicini, senza aver paura di quelli che sono stati scartati o che sono “macchiati” e segnati dal peccato». Da qui l’auspicio, espresso in un tweet su @Pontifex, che «un impetuoso vento di santità percorra il giubileo straordinario della misericordia in tutte le Americhe». 

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Catholic Link
7 armi spirituali che ci offrono i santi per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni