Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 27 Gennaio |
Sant'Angela Merici
home iconvaticano notizie
line break icon

Il Papa e i giovani di Cracovia, oggi ultimo atto

Vatican Insider - pubblicato il 31/07/16

Nell’ultimo atto della Giornata mondiale della Gioventù (Gmg) di Cracovia, e dunque anche del suo viaggio apostolico in Polonia, Francesco questa mattina benedice due case costruite dalla Caritas polacca per i poveri e per gli anziani in difficoltà, e poi alle 10 presiede la Celebrazione eucaristica conclusiva nel Campus Misericordiae.  

Alla Messa il Papa annuncia il luogo della prossima Gmg.  

Nel pomeriggio ci sarà l’incontro con i volontari dell’evento giovanile e con il comitato organizzatore e i benefattori alla Tauron Arena. 

Alle 18,15 cerimonia di congedo, alle 18,30 partenza per Roma, dove l’aereo del Pontefice – dopo una conferenza stampa in volo prevedibilmente non lunga, secondo il direttore della Sala stampa della Santa Sede, padre Federico Lombardi, nel suo ultimo giorno da portavoce vaticano – dovrebbe arrivare alle 20,25.  

Ieri sera Papa Bergoglio alla veglia dei giovani della Gmg ha affermato: «Noi non vogliamo vincere l’odio con più odio. Vorrebbero farci credere che chiuderci è il miglior modo di proteggerci»; «noi adulti abbiamo bisogno di voi» per «condividere la multiculturalità non come una minaccia ma come un’opportunità». 

Prima, una visita a sorpresa: nella chiesa di San Francesco, dove ha pregato così: «Dio, allontana dal mondo l’ondata devastante del terrorismo. Visita le famiglie delle vittime» degli attentati, «avvolgile col manto della Tua misericordia divina. Fa’ che ritrovino la forza e il coraggio per continuare ad essere fratelli e sorelle per gli altri, soprattutto per gli immigrati».

Nel pranzo precedente, con i ragazzi, battute, selfie e lacrime.

Ieri mattina, nella Messa con sacerdoti, religiosi, consacrati e seminaristi polacchi nel santuario di San Giovanni Paolo II, aveva invitato a rifuggire la comodità e i piedistalli traballanti dei poteri, evitare ogni doppiezza, curare i bisognosi, vicini o lontani, ammalati e migranti.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Claudia Koll Vieni da me Rai1
Silvia Lucchetti
Claudia Koll: ho pregato tanto per mio figlio malato e ho ricevut...
5
WOMAN,OUTSIDE,BORED
Gelsomino Del Guercio
Soffri di accidia? Scoprilo e segui i rimedi di un monaco del IV ...
6
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
7
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni