Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 17 Settembre |
Roberto Bellarmino
home iconApprofondimenti
line break icon

E allora, Jennifer Aniston, come userai la tua bellezza?

HOLLYWOOD - DECEMBER 15: Actress Jennifer Aniston arrives at the premiere of "Rumor Has It" at the Grauman?s Chinese Theater on December 15, 2005 in Hollywood, California. (Photo by Kevin Winter/Getty Images)

Jessica Rey - pubblicato il 26/07/16

Una rapida ricerca su Google sulla rivista che ha postato la foto di Jennifer ha rivelato un’enorme quantità di top model incredibilmente magre. Non ho niente contro le top model o le donne incredibilmente magre. Le loro foto in copertina sono chiaramente passate per Photoshop. Non so se sono state“sfinate”, ma non hanno un’unica macchia sulla pelle o una ruga sul viso. Ho visto Jennifer di persona solo una volta ed è davvero bella, ma nessuno sembra ritoccato nella vita reale.

Anche le copertine di riviste come questa contribuiscono alla “visione deformata su come calcoliamo il valore di una donna” contro cui mette in guardia Jennifer. Non sono solo i tabloid e le celebrità mediatiche. Da persona che non legge mai i tabloid, sono colpita da questa percezione distorta della bellezza che tutti noi alimentiamo e che ormai per noi è diventata “normale”.

Lo “standard regolare” è la perfezione: senza grasso, macchie, cicatrici o smagliature. Questa immagine dell’ideale di bellezza ci circonda se leggiamo i tabloid o una rivista, se vediamo la televisione e le reti sociali o se controlliamo semplicemente la posta elettronica. Se le modelle che vediamo costantemente sono considerate “normali”, allora cosa siamo noi? Non è che non ci sentiamo belle – non ci sentiamo normali. Come ha detto Cady Heron in Mean Girls, “pensavo che esistessero solo magro e grasso. Apparentemente c’è una marea di cose che possono essere sbagliate nel corpo”.

Come ho detto, sono magra anche se mangio molto più di tante persone che conosco. Anche a nove mesi di gravidanza pesavo meno di 59 kg. Ho però rughe di espressione sul viso e sono “rettangolare”: la società non può considerarmi bella, né normale.

Le persone devono dire che Jennifer Aniston è incinta solo perché ha mangiato un hamburger a pranzo? Chiaramente no. Credo che il suo corpo nella vita reale (senza Photoshop) non corrisponda a quello che le persone vedono sulla copertina delle riviste. E alcune persone, purtroppo, “sensazionalizzano” tutto ciò che possono.

Chi conosce il tipo di controllo che Jennifer o qualsiasi modella ha quando si tratta della foto finale che finisce su una rivista? Quando abbiamo lanciato una linea per Rey Swimwear, ho chiesto che non si usasse Photoshop. Abbiamo aggiustato l’illuminazione e altre cose tecniche, ma non lo abbiamo utilizzato per rendere la modella più magra o addolcirne il volto. La maggior parte delle imprese lo fa. Ricordo una pubblicità che ho fatto nella quale non mi sono neanche riconosciuta, perché avevano tirato talmente il mio volto che sembrava avessi fatto una plastica. Ho visto la foto finale sulla rivista. Non sono stata consultata in anticipo.

Mi piacerebbe pensare che Jennifer abbia più controllo sulla foto finale di qualcuno come me, e se è così vorrei sfidarla a permettere da adesso in poi di far apparire le sue immagini non ritoccate sulle copertine delle riviste e nelle pubblicità. La esorto a prendere misure per se stessa e per tutte le ragazze in ogni luogo. Jennifer, hai il potere di fare qualcosa al riguardo – tutti ascoltano la tua voce e vedono le tue azioni, che ti piaccia o no. Mostra a tutte le ragazze come dobbiamo calcolare davvero il valore di una donna. Questo valore non si basa sulla somma delle sue qualità individuali e delle sue parti del corpo. Sono le nostre differenze che ci rendono uniche e belle. Siamo belle perché siamo state create così. E come ho chiesto nel mio video per la TED Talk (The Evolution of the Swimsuit), chiedo ora a Jennifer: “Come userai la tua bellezza?

Jessica Reyè attrice, moglie, madre di tre bambini e CEO della Rey Swimwear. È stata una “Power Ranger” in “Power Rangers Wild Force”, e usa le sue capacità ninja per combattere la buona battaglia.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Tags:
bellezzacorpo

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
EUCHARIST
Philip Kosloski
Preghiere da recitare all’elevazione dell’Ostia a Messa
7
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni