Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 12 Aprile |
Domenica dell'Ottava di Pasqua
home iconvaticano notizie
line break icon

Bangladesh, il nunzio apostolico: “Abbiamo paura, ma ci affidiamo a Dio”

Vatican Insider - pubblicato il 04/07/16

Dopo l’attentato di matrice fondamentalista che ha colpito Dacca lo scorso venerdì, il nunzio apostolico in Bangladesh, monsignor George Kocherry, ha commentato l’attacco: «Abbiamo paura ma affidiamo tutto nelle mani di Dio. La Chiesa del Bangladesh manifesta un grande dolore per la morte degli italiani». Nella stessa intervista, rilasciata a Tg2000, ha aggiunto: «Non sono riuscito a sentire il Papa, ma ha inviato un bellissimo messaggio al primo ministro del Bangladesh con cui ha condannato l’atto terroristico».  

Oggi pomeriggio, alle ore 18.30 locali, nel seminario maggiore a Dacca verrà celebrata una messa di suffragio per le vittime dell’attentato in presenza dell’arcivescovo di Dacca e fedeli cristiani del Bangladesh, ma anche italiani e credenti di altri Paesi.  

L’arcivescovo di Dacca, monsignor Patrick D’Rozario, ha aggiunto a Tg2000 di essere sempre in contatto con gli altri leader religiosi, inclusi quelli della comunità islamica. «Insieme abbiamo convenuto che questo è il momento di avere un pensiero comune, indipendente dalla religione in cui crediamo. Ci siamo detti uniti: siamo una sola mente, uccidere non è mai la soluzione».  

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni