Aleteia
mercoledì 21 Ottobre |
Santa Maria Bertilla Boscardin
vaticano notizie

Venezuela, i Domenicani: “Situazione terribile, il popolo è alla fame”

Vatican Insider - pubblicato il 14/06/16

«La situazione in Venezuela è terribile» e «la popolazione soffre la fame»: lo riferisce in una lettera il Priore regionale del Vicariato della Provincia di Nostra Signora del Rosario, il domenicano Fra Angelo Villasmil, il quale – riporta l’agenzia vaticana Fides – fornisce i dettagli sui principali fattori che «caratterizzano la terribile situazione in Venezuela: l’inflazione, la carenza di generi alimentari e l’insicurezza». Inoltre denuncia «la violazione sistematica dei diritti umani», che è «una delle caratteristiche più dolorose della situazione attuale nel Paese», descrivendo il «clima di tensione sociale» che purtroppo prevale. Dopo diverse manifestazioni, afferma la lettera, si vede la reazione del governo: «Più di un centinaio di prigionieri politici, molti torturati e uccisi. E tutto questo nell’impunità più assoluta». Una delle cose più gravi, segnala il Priore, è «il blocco delle informazioni imposto dall’apparato di comunicazione del governo. 

Riguardo all’insicurezza, «non sappiamo i dati ufficiali dei morti che entrano ogni fine settimana nell’obitorio di Bello Monte, alla periferia della capitale… nell’obitorio di Caracas entrano ogni fine settimana da quaranta a cinquanta cadaveri di persone uccise dal crimine organizzato. Le strade di Caracas – riferisce ancora il Domenicano – e delle principali città del paese, al calare della sera, diventano desolate e deserte. Questo non è solo opera dei criminali comuni. Si sono costituite bande criminali organizzate che compiono omicidi, rapimenti e estorcono tangenti alla popolazione». 

«La Conferenza Episcopale, attraverso comunicati stampa, si è posta in modo critico nei confronti del governo» si legge nella parte finale della lettera, che prosegue: «Siamo consapevoli che ad un certo punto, come Chiesa, dovremo subire quello che potrebbe essere l’assalto del governo». Fra Angelo conclude: «È la Chiesa che ha alzato la sua voce dinanzi alla crisi e in favore dei venezuelani. È la Chiesa che ha denunciato gli abusi e le violazioni dei diritti umani nel paese. Ecco perché non dubitiamo che la Chiesa possa essere attaccata».  

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni