Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Aleteia

Il 13 giugno il Papa visiterà la sede del Programma Alimentare Mondiale

Condividi

Nella mattina del prossimo 13 giugno, papa Francesco visiterà la sede del Programma alimentare mondiale (Wfp, World Food Programme) a Roma. Lo riferisce l’agenzia francofona I.Media. Il capo della Chiesa cattolica dovrebbe passare due ore presso la sede della più grande delle agenzie umanitarie impegnate nella lotta contro la fame nel mondo. 

Il Programma alimentare mondiale è l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di assistenza alimentare ed è la maggiore organizzazione umanitaria del mondo. L’agenzia assiste una media di 100 milioni di persone in 78 Paesi del mondo. Gli obiettivi principali sono di aiutare le persone che non riescono a trovare o produrre cibo per sé e le proprie famiglie. Il quartier generale è a Roma, mentre uffici sono in diversi Paesi. 

Il Wfp fu fondato nel 1961 quando George McGovern, allora direttore dei programmi di aiuto alimentare degli Usa, propose, durante la conferenza della Fao, di creare un programma di distribuzione alimentare. Wfp venne costituito nel 1962 dalla Fao e dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite per tre anni su base sperimentale. Nel 1965 il programma fu ratificato. 

Come i suoi predecessori, papa Francesco aveva già visitato la sede della Fao a Roma il 20 novembre 2014, per la seconda Conferenza Internazionale sulla Nutrizione. Il 9 maggio 2014 ha anche ricevuto in Vaticano quasi 70 presidenti, direttori generali o segretarie all’Ufficio per il coordinamento dei capi delle agenzie delle Nazioni Unite.  

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni