Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 16 Maggio |
Ascensione
home iconvaticano notizie
line break icon

L’artista Christo dona una sua opera per sostenere la carità del Papa

Vatican Insider - pubblicato il 11/05/16

Uno dei maggiori artisti del pop e della `land art´ mondiale, il bulgaro naturalizzato americano Christo, «impacchetta» un frammento della Scuola di Atene di Raffaello per finanziare le opere di carità del Papa. Si intitola «Christo’s box, between Art and Mercy, a Gift for Bangui» il progetto benefico promosso dalla Segreteria per la Comunicazione e dai Musei Vaticani presentato oggi dallo stesso artista, 81 anni il prossimo 13 giugno, nel Salone di Raffaello della Pinacoteca Vaticana. 

L’iniziativa prende vita dall’opera d’arte che Christo – celebre per avere realizzato «imballaggi» come quello di Porta Pinciana a Roma nel 1974 o del Reichstag di Berlino nel 1995 e tanti altri – ha creato con l’«impacchettamento» del cofanetto contenente la serie in dvd prodotta dal Ctv «Alla scoperta dei Musei Vaticani»: protagonista dell’opera, sulla copertina del cofanetto, è un personaggio della Scuola di Atene, il più celebre degli affreschi di Raffaello nelle Stanze Vaticane, il giovane cugino di papa Giulio II ritratto accanto ad Aristotele. 

L’opera `master´ viene donata da Christo al Vaticano e custodita dalla Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede. I 300 cofanetti «multipli», numerati e firmati dall’autore, saranno venduti dalla casa d’aste Christie’s a mille euro ciascuno tra Londra, Torino, Milano e Roma e il ricavato verrà devoluto, per volontà di papa Francesco, all’Ospedale pediatrico di Bangui, capitale della Repubblica Centrafricana, visitato dal Pontefice lo scorso novembre. 

Christo ha detto di considerare il Papa un uomo «primaverile», fautore di una nuova stagione per il mondo. In conferenza stampa ha descritto il suo lavoro, «che non è come creare una struttura di legno o di marmo, e richiede di muoversi molto, di vedere anche come l’opera di comporta nella natura». Ora è impegnato in un’installazione sul Lago di Iseo, lunga 3,5 km, che nel prossimo giugno – ha spiegato monsignor Dario Edoardo Vigano’, prefetto della Segreteria per la Comunicazione – «darà la sensazione di camminare sulle acque». 

«Tanti anni fa Giulio II ha utilizzato Raffaello per celebrare la sua persone e la sua Chiesa – ha sottolineato il direttore dei Musei Vaticani Antonio Paolucci -. Sono passati cinque secoli e un altro Papa utilizza un artista per un’opera di misericordia in favore di un Paese tra i più poveri ed emarginati dell’Africa nera. E per farlo si avvale di un’artista pop che è solito impacchettare i monumenti, come prodotti che si possono vendere e consumare». 

«È stato il Papa – ha fatto sapere mons. Vigano’ – a indicare a chi indirizzare la raccolta fondi: all’ospedale pediatrico di Bangui che ha visitato nel suo recente viaggio in Africa, in quel Paese in cui il Pontefice ha deciso di aprire solennemente la porta della cattedrale, un’anteprima all’apertura dell’anno giubilare, una prima porta aperta alla Misericordia. Il Papa fu colpito dal fatto che all’ospedale pediatrico mancasse la strumentazione di ossigeno e di rianimazione per i bambini. E quindi, una volta informato dell’iniziativa, ha indicato che i proventi andassero per quella struttura». 

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
4
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
7
Padre Maurizio Patriciello
L’amore di un prete per i fratelli omosessuali e le sue pre...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni