Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 18 Ottobre |
Sant'Ignazio di Antiochia
Aleteia logo
home iconSpiritualità
line break icon

L’odissea di attraversare il deserto per venerare la Madonna

Facebook Virgen de Chapi

Pablo Cesio - pubblicato il 09/05/16

Più di 200.000 pellegrini hanno venerato la Virgen del Chapi in Perù

Percorrere più di 90 chilometri nel deserto della città peruviana di Arequipa nonostante gli ostacoli del cammino. È quello che hanno fatto più di 200.000 pellegrini con un solo proposito: venerare la Virgen del Chapi.

Si tratta della Virgen de la Candelaria, il cui santuario si trova nella zona desertica di Chapi, alla frontiera tra Arequipa e Moquegua, nel distretto di Polobaya.

Il luogo è chiamato anche “cordigliera vulcanica” per la grande quantità di vulcani (per la maggior parte estinti) della regione. Si tratta di un luogo apparentemente arido, con un clima secco e di difficile accesso.

Ogni anno, tra il 29 aprile e il 2 maggio, migliaia di pellegrini arrivano fino a quel luogo, epicentro della festa religiosa più importante di Arequipa, nota anche come “la Città Bianca”.

“Ogni pellegrino va come può. Lì dormiamo per terra, e se possiamo ci portiamo dietro anche il cibo (…) Tutti devono portare dalla città anche l’acqua. In un santuario non troveranno hotel a cinque stelle né ristoranti. Lì si va per pura fede e non per passeggiare”, ha raccontato Norma, un’abitante di Arequipa.

Durante il cammino era possibile imbattersi in celebrazioni tradizionali in un contesto di cantici e suppliche alla Madonna. La devozione aumenta ogni anno.

“Dobbiamo chiedere alla Mamma di Chapi di renderci ogni giorno più santi. Abbiamo anche voluto che la porta del suo santuario fosse una Porta Santa”, ha affermato Javier Del Río Alba, arcivescovo di Arequipa, durante la sua omelia nella Messa celebrata nel santuario domenica 1° maggio.

Il presule ha anche sottolineato che la costruzione del nuovo tempio procede, e che quando sarà terminato potrà ospitare 4.000 pellegrini.

Prima di terminare la giornata, i pellegrini hanno partecipato alla processione accanto all’immagine della Vergine, che ha un abito bianco e il mantello dorato.

Secondo alcune ricerche, questa devozione mariana è iniziata nel XVIII secolo con l’arrivo in Perù dell’immagine dalla Spagna. Tutto sembra indicare che ciò sia stato reso possibile dai missionari francescani, anche se ci sono versioni per le quali avrebbero potuto essere i gesuiti, che si erano insediati nella località peruviana di Moquegua dal 1709.

L’immagine di questa Madonna è stata incoronata da San Giovanni Paolo II durante la sua visita in Perù nel 1985.

Anche se, per segnare l’inizio del mese dedicato alla Vergine Maria, la festività ha il momento di massima auge nei primi giorni di maggio, si celebra anche il 2 febbraio, giorno della Candelora, e l’8 settembre, natività della Vergine Maria.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
desertomadonnapellegrinaggioperù
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
2
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
3
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
4
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
5
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
6
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
7
CARLO ACUTIS
Silvia Lucchetti
“I primi miracoli mio figlio li fece il giorno del funerale”
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni