Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Stressato per gli esami? Cerca l’intercessione di San Giuseppe da Copertino

Condividi

Il santo patrono degli studenti in difficoltà ha sofferto di gravi difficoltà di apprendimento

Molti sanno che San Giuseppe da Copertino, che spesso levitava durante i momenti di profonda preghiera e venerazione, è il santo patrono del volo. Ma forse gli studenti che si preparano per i loro esami, e che hanno bisogno di una spinta celeste con i loro studi, saranno felici di sapere che lui è anche patrono degli studenti in difficoltà.

Nato in Puglia nel 1603, Giuseppe ha affrontato gravi difficoltà di apprendimento, che – con l’aiuto del Cielo – non gli hanno impedito di raggiungere il sacerdozio.

Suo padre morì prima della sua nascita e la madre – piena di debiti – ha dato alla luce Giuseppe in una stalla. Dall’età di cinque anni, il ragazzo si è applicato con devozione alla preghiera, rimanendo spesso immobile e con gli occhi alzati verso il cielo. Questo gli è valso il soprannome di “Bocca aperto“. A 17 anni, Giuseppe è diventato un cappuccino, ma le sue menomazioni intellettive e le frequenti estasi lo ha reso inadatto. La madre, il cui fratello era un francescano conventuale, ha usato la sua influenza per farlo ammettere in un convento nei pressi di Copertino.

A Cupertino, Giuseppe fu messo a capo della cura della mula della comunità, ma la sua gioiosa obbedienza ha poi conquistato i suoi superiori che, nonostante il suo analfabetismo, sono rimasti così colpiti dalla pietà e dall’obbedienza del giovane da riceverlo come candidato per il sacerdozio.

Per nulla istruito, Giuseppe non è stato in grado di spiegare un singolo testo della Bibbia, ad eccezione del versetto 27 di Luca, capitolo 11: Mentre diceva questo, una donna alzò la voce di mezzo alla folla e disse: “Beato il ventre che ti ha portato e il seno da cui hai preso il latte!”

Il 3 gennaio del 1627, il vescovo Girolamo da Franchis ha presieduto un esame orale propedeutico all’esame di ammissione agli ordini minori. Dovendo scegliere un tema, il vescovo ha aperto la Bibbia a caso ed ha aperto proprio Luca 11:27. Con sua grande sorpresa, Giuseppe è stato in grado di commentare brillantemente il verso, venendo ammesso alla fase successiva.

Un anno dopo, Joseph – che allora era diacono – ha chiesto di essere ammesso al sacerdozio. Le prime domande presentate per essere visionate dal vescovo de Castro sono state così positivamente impressionanti che il vescovo ha pensato che l’intera classe avrebbe avuto lo stesso talento, ammettendo tutti i candidati all’ordinazione. Giuseppe fu così ordinato sacerdote nel 1628, dopo essere stato esentato da esami che probabilmente non avrebbe potuto passare.

Quindi, se conosci qualcuno che sta sudando sette camicie per i propri esami, condividi questa preghiera e dì loro di cercare l’intercessione di San Giuseppe per i loro propositi accademici.

Preghiera prima di un esame

Oh san Giuseppe da Copertino, che ami dispensare favori a tutti coloro che hanno bisogno della tua assistenza, io imploro il tuo aiuto per i miei studi e per i prossimi esami. Nonostante il mio duro lavoro e la mia buona volontà, sono in ansia per queste prove e per il risultato che otterrò. Ricordati, San Giuseppe, che anche tu hai sofferto una difficoltà simile e che attraverso l’obbedienza e la potente protezione del tuo padre spirituale, sei stato provvidenzialmente aiutato a raggiungere la tua vocazione.
Imploro adesso la tua assistenza; aiutami a essere fiducioso durante la prova, ad essere attento e preciso in tutte le mie risposte. Ti chiedo di pregare per i miei propositi, nel nome di Gesù, e di fare una supplica speciale a Maria e San Francesco, tuo santo Padre.
Oh santo patrono degli esami accademici, sono persuaso che la mia speranza nella tua assistenza di preghiera non sarà delusa. Amen

[Traduzione dall’inglese a cura di Valerio Evangelista]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni