Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 04 Agosto |
Sant'Aspreno
home iconNews
line break icon

Sesso perverso e voglia di forti emozioni dietro l’omicidio di Luca Varani

© Marco Prato / Facebook © Luca Verani / Facebook

Gelsomino Del Guercio - Aleteia - pubblicato il 08/03/16

Il giovane 23enne è stato drogato e torturato da due coetanei. Lo psicoterapeuta: delirio di onnipotenza

Cosa si nasconde dietro l’omicidio di Luca Varani, il 23enne ucciso a Roma, al quartiereCollatino, al termine di un festino a base di alcool e cocaina? Il giovane, che era fidanzato con una ragazza romana, sarebbe stato seviziato e massacrato a coltellate e a colpi di martello dai due amici che erano con lui: Manuel Foffo, 29enne proprietario della casa, e l’amico Marco Prato, 30 anni, che dopo il delitto ha tentato il suicidio. I due sono stati fermati. Varani è stato ritrovato nudo nella stanza da letto (Ansa, 6 marzo).

IL VIDEO TRA FOFFO E PRATO

Foffo ha messo a verbale di aver conosciuto Marco a Capodanno 2016. «Lui è gay, io sono eterosessuale». Ma le sue stesse ammissioni lo smentiscono. «Abbiamo avuto un rapporto e lui aveva un video così ho temuto che potesse ricattarmi e ho continuato a vederlo», si giustifica Manuel, a cui Prato avrebbe confessato che si prostituisce.

SESSO A TRE

Mercoledì 29 febbraio i due organizzano un festino condito da sesso, alcool e droga. Giovedì 1 marzo poi escono in macchina per fare un giro, forse per cercare una vittima da sacrificare, fino a quando la scelta cade su Varani, che Prato già conosceva negli ambienti dei locali notturni dove organizza eventi gay.Prato avrebbe telefonato al ragazzo proponendogli 120 euro per un incontro sessuale nell’appartamento di via Igino Giordani e la vittima avrebbe accettato. «Ricordo – mette a verbale Foffo – che venerdì 4 marzo Marco ha mandato un messaggio WhatsApp a Luca. Quando è arrivato c’è stato quasi un tacito accordo tra me e Marco: gli abbiamo offerto alcol nel quale aveva versato Alcover» (Corriere della Sera, 7 marzo).

UCCIDERE TANTO PER…

Il festino è bollente. Circolano alcool, farmaci e cocaina a fiumi (oltre 1000 euro). «Mentre noi siamo rimasti vestiti, Luca si è denudato – continua Foffo – e ha bevuto quello che gli avevamo offerto. Poi è andato in bagno e si è sentito male. Marco lo ha aggredito e gli ha detto che sia io sia lui avevamo scelto che doveva morire. Ho preso io il martello e forse anche i due coltelli. Luca non è mai riuscito a resistere alle nostre violenze. Volevamo uccidere qualcuno solo per vedere che effetto fa».

PERSONAGGIO PERVERSO

Fin qui i verbali. Ma emergono diverse testimonianze che supportano l’idea di Marco Prato come personaggio molto perverso. Proprio su gay.it (7 novembre 2015) un conoscente gay di Prato racconta: «Qualche mese fa Marco invitò a cena me ed un mio amico. Lui non era da solo: era con un suo amico etero. Mi fece una impressione pessima. Uno che riusciva a manipolare le persone. Dopo cena andammo a casa sua. Il suo amico era etero ma sembrava disposto a fare sesso a quattro. Poi spuntò fuori la cocaina….».

GIOCHI EROTICI

Qui il racconto diventa soft. Il conoscente di Prato dice che non ci fu sesso e che il suo amico etero «sembrava come ipnotizzato da quel Marco che era un grande manipolatore».

  • 1
  • 2
Tags:
drogaomicidioomosessualità
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Don Patriciello richiama Fedez che incita all’aborto: i pre...
2
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
JENNIFER CHRISTIE
Jeff Christie
Mia moglie è rimasta incinta del suo stupratore – e io ho accolto...
5
MAN, ALZEHIMER, WOMAN
ACI Digital
Cosa accade all’anima di una persona che ha l’Alzheim...
6
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
7
Gelsomino Del Guercio
Paolo Palumbo: la Sla non lo piega. Ora è un “eroe” su Facebook (...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni