Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Suor Cristina nel musical “Sister Act”

Condividi
Sul palco del Teatro Brancaccio di Roma, già applaudito da più di 26.000 spettatori, c’è SISTER ACT – il Musical, tratto dall’omonimo film che consacrò Whoopi Goldberg nell’indimenticabile ruolo di Deloris, “una svitata in abito da suora” che travolge la tranquilla vita del convento. Prodotto da Alessandro Longobardi per Viola Produzioni in collaborazione con Compagnia della Rancia e diretto da Saverio Marconi, lo spettacolo ha già fatto registrare sold-out e molto entusiasmo tra gli spettatori.
“Sister Act” è un concentrato di allegria e divertimento, un musical per tutti, che assicura due ore e mezzo di divertimento aperto alle emozioni: una storia dinamica, piena di ritmo tra gangster e novizie, inseguimenti, colpi di scena, rosari, paillettes con un finale davvero elettrizzante. Venticinque splendidi brani musicali scritti da Alan Menken (autore delle più celebri colonne sonore Disney come “La Bella e la Bestia”, “La Sirenetta”, “Aladdin” e tante altre) spaziano dalle atmosfere soul, funky e disco anni ’70 a ballate pop, cori gospel e armonie polifoniche. “Abbiamo spostato l’ambientazione dagli anni ’80 del film agli anni ’70, nel 1978 per la precisione, con tutta la carica musicale dirompente di quegli anni – spiega il regista Saverio Marconi – Una colonna sonora incredibile, con le suore che, sul palcoscenico, ballano moltissimo, si scatenano, ma soprattutto cantano: le loro voci vi lasceranno senza fiato!”

Tantissima musica, voci straordinarie e coreografie frizzanti. Centinaia di costumi e ben 24 cambi scena: una complessa macchina scenica che permette di passare nel tempo di poche note musicali dal nightclub al refettorio delle suore, dalla stazione di polizia all’ufficio della superiora, mantenendo il ritmo che caratterizza tutto lo spettacolo.

 

In questo video esclusivo della canzone “La vita che non ho mai avuto”, l’interpretazione della vincitrice di Voice of Italy, Suor Cristina,  special guest nel ruolo della novizia Suor Maria Roberta.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni