Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 22 Aprile |
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

A messa con spade laser e scolapasta: come ridicolizzare la fede

star wars mass4

Gelsomino Del Guercio - Aleteia - pubblicato il 23/12/15

In una chiesa luterana tedesca si parla del bene e del male travestendosi da personaggi di Star Wars. In Nuova Zelanda i matrimoni in chiesa si celebrano con gli scolapasta in testa

La lotta tra il bene e il male travestiti da personaggi di Star Wars. Sicuramente un’idea strana e originale, fin troppo se si pensa che lo scontro galattico sia avvenuto in una chiesa.

MESSA CON SPADE LASER

Nella chiesa protestante luterana di Zion, racconta si24.it (22 dicembre 2015), nel cuore del quartiere Mitte di Berlino, è stata celebrata una messa con tanto di spade laser, maschere dei protagonisti e colonna sonora del film eseguita dall’organista. L’idea è stata di due pastori in formazione, Lucas Ludewig e Ulrike Garve.

BANCHI AFFOLLATI

I giovani vicari hanno voluto proporre un parallelismo tra la lotta tra le forze del bene e del male della saga galattica e la tradizione cristiana, oltre a voler dare una risposta alla scarsa affluenza dei fedeli durante le funzioni. Obiettivo raggiunto brillantemente a giudicare dai banchi della chiesa, affollati da ragazzi in costume. Tanti da raddoppiare il numero di quanti solitamente frequentano la parrocchia. In particolare, la messa si ispirava all’episodio ‘Il ritorno dello Jedi’, il sesto della storia, datato 1983.

FEDE TROPPO ECCENTRICA

Questo modo di parlare di Dio e della fede può sembrare eccentrico, esagerato e piuttosto fuorviante, rischia di ridicolizzare la religione stessa. Ma è peggio ancora ciò che avviene in Oceania dove un’organizzazione religiosa a tutti gli effetti venera un mostro gigante fatto di spaghetti e i suoi adepti indossano uno scolapasta come copricapo religioso.

I “PASTAFARIANI”

No, non sono personaggi dei cartoni animati ma i ‘pastafariani’, seguaci della chiesa del mostro degli spaghetti volanti (church of the flying spaghetti monster), riconosciuta in Nuova Zelanda come organizzazione religiosa (Quotidiano.net, 22 dicembre 2015).

LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI

La chiesa è stata fondata nel 2005 negli Usa e da oggi ottiene un’ulteriore legittimazione: sempre in Nuova Zelanda potrà celebrare matrimoni. Il direttore generale dell’Anagrafe Jeff Montgomery ha dato la sua approvazione osservando che il caso “è uno dei più inconsueti”, ma che ha tenuto conto della filosofia del gruppo in materia di diritti umani e di diversità spirituale.

IL LEGAME CON I PIRATI

La filosofia pastafariana è legata ai pirati, considerati gli originali pastafariani: sostiene che l’universo sia stato creato da un mostro di spaghetti volanti e che in paradiso vi sia un vulcano che emette birra buona, mentre nell’inferno la birra è svaporata. Credono anche che il riscaldamento globale sia causato dalla scomparsa dei pirati dai mari.

RIFIUTO DEL DOGMA

Nella sua pagina Facebook, la chiesa dichiara che “il solo dogma in cui crede è il rifiuto del dogma. Cioè, non vi sono regole, riti, preghiere o altre sciocchezze. Ogni membro può dire la sua”. Aggiunge di credere che i pirati, gli originali pastafarian, fossero pacifici, ma la “disinformazione cristiana” ha indotto a credere che fossero dei fuorilegge.

Tags:
guerre stellariliturgiastar wars
Top 10
See More