Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 15 Giugno |
Sant'Eliseo
home iconNews
line break icon

Gesù, Maria e Giuseppe…degli zombie

Facebook-Zombie nativity scene

Omar Aguilar - Aleteia - pubblicato il 10/12/15

Stati Uniti: una famiglia in Ohio prepara un presepe molto particolare

Il padrone di casa dice che è solo una questione di “libertà d’espressione”. Ciò che è certo è che la rappresentazione della nascita di Gesù nel cortile di una casa di Sycamore Township (Ohio, Stati Uniti) ha sollevato un polverone in questa cittadina che in base al censimento del 2010 aveva circa 20.000 abitanti.

Il presepe in questione include le figure di Maria e Giuseppe, ma non hanno gli abiti e l’aspetto tradizionali.

I personaggi sono zombie.

Giuseppe e Maria appaiono come zombie, sangue e volti deformati inclusi. Gesù è un bambino, ma come i genitori è quello che si potrebbe considerare un miscuglio di zombie e alieno.

La famiglia aveva già suscitato scalpore l’anno scorso per lo stesso motivo, ovvero la particolare interpretazione della nascita di Gesù.

“Volevo un presepe da tempo, ho parlato di un presepe questo tipo (degli zombie) per molto”, ha detto Jason Dixon, il padrone di casa, alla filiale locale di Fox19.

La scena si completa con l’immagine macabra di tre zombie-re magi, uno dei quali tiene in mano una testa, il tutto sotto una luce sinistra. Dixon ha detto che si tratta solo di “libertà d’espressione” e ammette che suo padre odia l’idea.

Le autorità municipali di Sycamore Township hanno ordinato alla famiglia di ritirare la scena perché viola la regolamentazione della zona. Se non lo faranno, dovranno pagare una multa che ammonta fino a 500 dollari al giorno.

La famiglia ha spiegato che la scena è solo “una meravigliosa opera d’arte”. La libertà d’espressione funge da scudo a ogni tipo di aggressione e offesa a qualsiasi manifestazione religiosa sulla scena pubblica, in particolare ogni manifestazione cristiana.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
presepe
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni