Aleteia

Le strategie occulte che il demonio usa contro di te

Gonzalo G. Useta-CC
Condividi
Commenta

Il demonio può influenzare l’uomo e tormentarlo nel corpo e nella mente.

Ci attacca attraverso le tentazioni e incita la concupiscenza. Anche attraverso malefici. Ma Dio ci dà la grazia per resistere e vincere. Per questo non possiamo dare al demonio la colpa dei nostri peccati. Ne siamo responsabili.

Una volta che la persona cade nel peccato, il demonio vuole farle pensare che la sua situazione è irimediabile. Cerca di far sì che dubitiamo della misericordia di Dio e cadiamo nella disperazione.

Il 17 febbraio 2002, papa Giovanni Paolo II ha detto: “Ogni uomo, oltre che dalla propria concupiscenza e dal cattivo esempio degli altri, è tentato anche dal demonio e lo è ancor più quando meno se ne avvede”.

“Quante volte con leggerezza egli cede alle fallaci lusinghe della carne e del maligno, e sperimenta poi amare delusioni!”

Ecco i progetti strategici di Satana:

Satana ha organizzato una riunione universale di demoni. Nel suo discorso d’apertura ha detto:

“Non possiamo evitare direttamente che i cristiani vadano in chiesa, né che leggano la Bibbia e conoscano la verità. Se cerchiamo di privarli di questo in modo diretto saremo esposti. Non possiamo nemmeno evitare direttamente che si donino a un’intima relazione con il loro Salvatore. Allo stesso tempo, sappiamo che se ottengono questa relazione il nostro potere su di loro si spezza. Ma c’è qualcosa che possiamo fare e in cui siamo sempre riusciti”.

“Facciamo credere loro che sono bravi cristiani, lasciamo che facciano cose per Cristo quando ne sentono il desiderio, ma rubiamo loro il tempo”.

“È questo che voglio che facciate”, ha detto il diavolo. “Distraeteli dall’aggrapparsi al Salvatore e dal mantenere la connessione vitale tutto il giorno”.

“Come ci riusciremo?”, hanno gridato i demoni.

“Teneteli occupati in trivialità della vita e inventate innumerevoli stratagemmi per occupare la loro mente”, ha risposto.

“Tentateli a spendere, spendere, spendere”.

“Persuadete le loro mogli ad andare a lavorare per molte ore e i mariti a lavorare 6 o 7 giorni a settimana, 10-12 ore ogni giorno, e così potranno mantenere quello stile di vita vuoto”.

“Evitate che trascorrano del tempo con i figli”.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni