Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 28 Settembre |
San Venceslao
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

A Milano nasce il primo Ufficio d’accoglienza per i fedeli separati

breakup-908714_1280

Public Domain

Gelsomino Del Guercio - Aleteia - pubblicato il 04/10/15

A dirigerlo è don Diego Pirovano. A promuoverlo la diocesi di Milano con il cardinale Scola. Già numerose le richieste di consulenze

È il primo ufficio al mondo dedicato ai fedeli separati. Aperto a Milano l’8 settembre, per avere un appuntamento bisogna aspettare cinque settimane tante sono le richieste. Si chiama Ufficio Diocesano Accoglienza Fedeli Separati ed è stato fortemente voluto dall’arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola(Vita.it, 30 settembre).

LA GUIDA DI DON DIEGO

A capo dell’Ufficio don Diego Pirovano, 42 anni, sacerdote da 11, giudice del Tribunale Ecclesiastico in Lombardia, chiamato a offrire consulenza religiosa alle coppie che hanno interrotto la propria vita matrimoniale o si apprestano a farlo (Radio Vaticana, 1 settembre).

CONSULENZA GRATUITA

Consulenza, gratuita, che resterà in via sperimentale per tre anni, ma l’esubero di richieste d’appuntamento registrato soltanto il mese scorso e il numero sempre più crescente degli addii, favorito dall’entrata in vigore a maggio della nuova legge sul divorzio breve, lascia pensare che l’Ufficio supererà ampiamente il periodo di prova(Il Giornale.it, 1 ottobre).

I 4 OBIETTIVI

Quattro, in particolare, gli obiettivi dell’Ufficio, come recita una nota della diocesi di Milano:

1)Tentare un cammino di riconciliazione, inviando la coppia che è già separata o in procinto di divenirlo, ai Consultori familiari, presenti in ogni zona della Diocesi.

2) Aiutare i fedeli a comprendere la propria collocazione all’interno della Chiesa e a vivere cristianamente la nuova condizione.

3) Accompagnare verso un’eventuale introduzione alla domanda per lo scioglimento del vincolo.

4) Introdurre la domanda per la verifica della nullità matrimoniale

TRE SEDI

L’Ufficio riceverà su appuntamento in tre sedi differenti. In particolare, a Milano, in Arcivescovado, in piazza Fontana 2 (il lunedì, mercoledì e venerdì); a Lecco, presso la basilica di San Nicolò, (il martedì), a Varese, presso la basilica di San Vittore (il giovedì). Per prenotare i colloqui occorrerà telefonare alla segretaria dell’Ufficio al numero 02 8556279 dalle 9.00 alle 12.30 da lunedì a venerdì. Per contattare l’Ufficio a disposizione anche un l’indirizzo mail, accoglienzaseparati@diocesi.milano.it. La sede milanese dell’Ufficio, inoltre, è aperta al pubblico senza appuntamento il lunedì pomeriggio dalle 14.00 alle 16.30.

“AIUTIAMO A COMPRENDERE LA PROPRIA SITUAZIONE”

Come spiega don Diego a Vita.it, «la fatica di tanti fedeli separati rispetto alla Chiesa è quella di avere informazioni sbagliate e imprecise, una percezione non corretta della propria condizione, maturata partendo da una cosa saputa per sentito dire, un titolo di un giornale, messo insieme a un’impressione o un atteggiamento vissuti all’interno della propria comunità…tutto questo, unito alla reale sofferenza della separazione, a volte genera un equivoco».

“VALUTIAMO CASO PER CASO”

Intanto, «ci sforziamo di dare un’informazione corretta, che giungendo da un Ufficio di Curia ha una forza di verità più convincente. Poi – conclude il responsabile dell’Ufficio – aiutiamo le persone a comprendere la loro posizione all’interno della Chiesa, spiegando le varie situazioni, che vanno sempre valutate caso per caso».

Tags:
separazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni