Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Il lancio ufficiale di Acistampa e la sfida del Sinodo: racconteremo con obiettività la Chiesa

Acistampa
Condividi

Intervista ad Angela Ambrogetti, direttore editoriale della nuova agenzia cattolica

Una nuova agenzia cattolica on-line con lo sguardo rivolto alla Curia e a Papa Francesco, un linguaggio agile e una capillare copertura degli eventi vaticani. E’ con questi obiettivi che è nata Acistampa.com, edizione italiana di AciGroup, gruppo editoriale sudamericano di cui fanno già parte Catholic News Agency, Aciprensa, Acidigital, rispettivamente agenzie on line cattoliche in lingua inglese, spagnola e portoghese. AciGroup è legato all’emittente Ewtm, la maggiore televisione cattolica americana.

AGENZIA “MODERNA”

La responsabile di Acistampa.com è la vaticanista Angela Ambrogetti. «La nostra – spiega ad Aleteia – è un’agenzia per così dire “moderna”. Non viene distribuita in rete solo per abbonati, ma è un’agenzia specializzata accessibile a tutti. Il taglio editoriale è molto chiaro: svolgiamo un servizio per la Chiesa Cattolica, cercando di distinguerci per precisione e attendibilità della notizia e producendo tra gli otto e i dodici pezzi al giorno. Oltre a me nella squadra ci sono anche Andrea Gagliarducci e Marco Mancini».

LA “PROVA” DEL SINODO

Il primo vero banco di prova, secondo Ambrogetti, sarà il Sinodo «Compiremo il massimo sforzo per offrire notizie quanto più utili e corrette possibili», spiega la giornalista, vaticanista da 25 anni. «Il mio accredito alla Sala Stampa è datato 1991». Poi una carriera costellata da importanti collaborazioni: Radio Vaticana (dal 1988), Secolo XIX, Famiglia Cristiana, Telepace, editrice Rogate, la direzione del portale Korazym. E poi la stesura di quattro libri, uno dedicato a Ratzinger, tre a Giovanni Paolo II. L’ultimo è “Il mistero dei 12” (Tau editrice), sulle conversazioni a tavola tra Wojtyla e i vescovi che incontrava.

CONVIVENZA DI “ON LINE” E CARTACEO

«Sono convinta che l’informazione cattolica sopravviverà sia sull’on-line che sul cartaceo – dice, riferendosi agli scenari della comunicazione in futuro – sopratutto in Italia, dove esistono molti bollettini, riviste diocesane legate a realtà religiose, congregazioni, che hanno un ruolo fondamentale e strategico perché raccontano storie locali o settoriali. Ad esempio la rivista Rogate Ergo ha 80 anni e si identifica per approfondimenti sulla  pastorale vocazionale. On-line non avrebbe molto senso perché una rivista del genere va vista, esaminata, utilizzata durante laboratori, seminari, nelle parrocchie dove difficilmente si hanno davanti tablet e computer».

BENE AVERE PIU’ VOCI

Secondo il direttore di Acistampa.com, insomma, «l’on-line e il cartaceo si completano a vicenda nel mondo cattolico. Noi attingiamo alle riviste per ricavare notizie che non sono presenti sul digitale e viceversa le riviste attingono ad agenzie e portali per informazioni sul “centro”». La presenza di tante voci di informazione dentro la Chiesa Cattolica? Non è un problema per Ambrogetti, anzi. «E’ bello sapere che ce ne siano così tante. Le voci dell’informazione non sono mai troppe».

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni