Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 22 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Aleteia logo
home iconChiesa
line break icon

La Vergine Maria, più misericordiosa di Dio?

iProzac-cc

Miguel Pastorino - Aleteia - pubblicato il 10/09/15

Il Catechismo della Chiesa Cattolica insegna che “lungo i secoli ci sono state delle rivelazioni chiamate « private », alcune delle quali sono state riconosciute dall’autorità della Chiesa. Esse non appartengono tuttavia al deposito della fede… Guidato dal Magistero della Chiesa, il senso dei fedeli sa discernere e accogliere ciò che in queste rivelazioni costituisce un appello autentico di Cristo o dei suoi santi alla Chiesa” (Nº 67).

Il Concilio Vaticano II, nella sua costituzione dogmatica sulla Chiesa, afferma che “il romano Pontefice e i vescovi nella coscienza del loro ufficio e della gravità della cosa, prestano la loro vigile opera usando i mezzi convenienti però non ricevono alcuna nuova rivelazione pubblica come appartenente al deposito divino della fede” (LG 25).

San Giovanni della Croce ha scritto al riguardo: “Se la fede è fondata su Cristo e sul Vangelo, non c’è motivo di chiedere di più. In Cristo, Dio ha già detto tutto ciò che doveva dire, e cercare nuove rivelazioni o visioni sarebbe un’offesa a Dio, perché sarebbe come distogliere gli occhi da Cristo, cercando qualche altra novità”.

Nel 1738, papa Benedetto XIV (due anni prima di essere nominato pontefice) scrisse: “Alle rivelazioni private, anche se sono state approvate dalla Chiesa, non dev’essere attribuito un assenso obbligatorio. Una persona può quindi respingerle e rifiutare di accettarle”.

L’albero si riconosce dai frutti?

Molti di coloro che diffondono “nuovi messaggi” fanno appello ai loro frutti spirituali come garanzia dell’autenticità delle loro rivelazioni (conversioni, miracoli, fervore nella fede, confessioni, vocazioni…), e anche se dai frutti possiamo dedurre l’azione di Dio, ciò non vuole dire che legittimino i messaggi o i veggenti. Non sempre la bontà dei frutti spirituali autentifica la mediazione. Sono l’iniziativa di Dio e la fede del credente a rendere possibile l’“incontro”, la “conversione”, il “miracolo”, non il veggente o questa o quella invocazione.

Il sacerdote e teologo venezuelano J. Miguel Ganuza, esperto sul tema del discernimento delle apparizioni mariane, ha scritto che “la Chiesa ha un impegno singolare nel distinguere i frutti che si possono verificare in occasione di queste apparizioni, e la verità di queste. Possono non essere autentiche, e tuttavia produrre frutti abbondanti”.

Il cardinale Ratzinger rispondeva in un’intervista che uno dei criteri decisivi è quello di non confondere il giudizio sulla verità soprannaturale dei fatti con i frutti spirituali che possono derivare da questi. Esistono fin dal Medioevo santuari molto venerati e con abbondanti frutti spirituali le cui radici storiche affondano nella fantasia, e la maggior parte delle volte non hanno alcuna base storica. La loro origine talvolta inesistente o leggendaria non rappresenta un ostacolo al fatto che i pellegrinaggi in questi luoghi siano fruttuosi e importanti per la vita del popolo cristiano, ovvero non sempre i buoni frutti autentificano la veracità dello strumento.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
apparizioni marianemadonnamisericordia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
3
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni