Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 21 Aprile |
Sant'Anselmo d'Aosta (e di Canterbury)
home iconNews
line break icon

Più operatori e meno detenzione, così la Chiesa vuol superare l’emergenza carceri

Gelsomino Del Guercio - Aleteia - pubblicato il 20/07/15


La luce in fondo al tunnel è possibile». La Chiesa mai come in questa fase sta spingendo, per una «maggiore attenzione nei confronti detenuti. Le carceri sono pieni di disperati, spesso tossicodipendenti e con problemi mentali. Il lavoro degli operatori è molto faticoso».

LA TESI DI MANCONI
Allora quali rimedi porre di fronte all’emergenza carceri? La Chiesa ha una ricetta? Intanto c’è chi, come il senatore democratico Luigi Manconi, ha fatto molto discutere con il suo libro "Abolire il carcere" (ed. Chiarelettere), dove sostiene l’abolizione dei penitenziari perché inutile e dannoso. Perché costoso, perché produce distorsioni nella società, perché esclude e moltiplica i delitti (FanPage.it, 20 luglio).

ABOLIZIONE DELLE CARCERI
Il presidente della Commissione Diritti Umani sostiene che al posto della detenzione si possono applicare misure alternative come avviene in diversi Paesi Europei, dove la pena in carcere è assolutamente residuale (una ristretta percentuale). Per gli autori del libro, più sicurezza per i cittadini si ottiene con una rimodulazione della pena: non la stessa per tutti (come il carcere) ma che cambi per ogni tipologia di reato e per ogni soggetto.

PIU’ LAVORI SOCIALMENTE UTILI
La tesi di Manconi è radicale, però in questo punto si incrocia con le parole di Don Virgilio. «Sul fronte dei reati minori, una soluzione per alleviare l’emergenza può essere quella di abbattere tali reati e favorire uno sconto della pena attraverso i lavori socialmente utili. La giustizia italiana sopratutto nel campo penale si deve impegnare a trovare nuove strade. La pena deve avere un senso e per averlo deve allontanare il detenuto dal male e indurlo a far del bene. Allora quale migliore occasione – conclude l’Ispettore dei cappellani italiani – se non rimettere in discussione quella stessa persona, affidandogli un ruolo nella società?».  

  • 1
  • 2
Tags:
carcerepastorale nelle carceri
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
2
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
PADRE ALDO TRENTO
Il blog di Costanza Miriano
Se un prete si innamora di una donna. Padre Aldo racconta la sua ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni