Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 26 Ottobre |
Aleteia logo
home iconChiesa
line break icon

Quando Dio parla al suo popolo?

Public Domain

Liturgia "Culmen et Fons" - pubblicato il 25/05/15

L’importanza di questi elementi esige che essi non siano alla mercè dei privati, ma operazioni proprie della Chiesa, che deve garantire con la sua autorità la validità del lezionario, l’ortodossia dell’eucologia e il rispetto della professione di fede. Ed ecco che nella composizione rituale della liturgia della parola si attualizza quello che si afferma nella costituzione conciliare Dei Verbum: E’ chiaro dunque che la sacra Tradizione, la sacra Scrittura e il Magistero della Chiesa, per sapientissima disposizione di Dio, sono tra loro talmente connessi e congiunti da non potere indipendentemente sussistere, e tutti insieme, secondo il proprio modo, sotto l’azione di un solo Spirito santo, contribuiscono efficacemente alla salvezza delle anime (DV 10).

Oggi la riduzione della parola di Dio al sola Scriptura sta condizionando largamente la mentalità di molti, che non vedono più la portata della Tradizione e il ruolo del Magistero.

3. E’ pure necessario valutare il senso di un altro importante termine contenuto nella frase in questione: quando…si leggono le sacre Scritture… . Cosa significa qui il termine leggere le Scritture? E’ evidente, che non si realizza il mistero di Dio che parla al suo popolo, qualora l’assemblea liturgica fosse ridotta ad una sala di lettura, dove ogni fedele leggesse per conto proprio le letture del giorno. Perché si attualizzi tale mistero occorre che la sacra Scrittura sia proclamata con un atto pubblico ed esterno. Solo così l’assemblea convocata ode all’unisono il suono delle sacre lettere ed è in grado di rispondere col canto e la preghiera. Dio, infatti, nella celebrazione liturgica si rivolge in prima istanza non ai singoli individui, ma a tutto il suo popolo. Certo la parola di Dio avrà accenti particolari e diversi per ogni fedele, ma il referente primario è il popolo come un soggetto unitario. Ed ecco allora la necessità che la sacra Scrittura sia ben proclamata, con competenza, dignità, efficacia e sacralità. Si potrebbe interrogarci a questo punto sul valore dei libretti per seguire la celebrazione, soprattutto in assemblee plurilingui. Certo essi possono veramente aiutare nella partecipazione, ma non possono mai sostituire la proclamazione viva della parola di Dio. In qualche modo vi è qui il ruolo dell’interprete: quando in un’assemblea si parla una lingua sconosciuta, è logico che vi sia l’interprete, oppure, che la persona anziana e sorda possa ricevere l’ausilio di qualcuno che suggerisca i contenuti di ciò che viene comunicato. In questa luce si può capire anche il valore dei foglietti domenicali per molte persone che ne hanno necessità. Tuttavia, l’educazione liturgica più qualificata dovrebbe portare sempre più ad un ascolto attento ed efficace della parola di Dio proclamata.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
bibbia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
VENERABLE SANDRA SABATTINI
Gelsomino Del Guercio
Sandra Sabattini beata il 24 ottobre. Lo ha deciso Papa Francesco...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
medjugorje
Gelsomino Del Guercio
Cosa sono i “segreti” di Medjugorje? Che messaggi nascondono?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
POPE JOHN PAUL II
Paola Belletti
Wojtyla affrontò il problema della frigidità sessuale femminile
6
ANGELICA ABATE
Annalisa Teggi
Quando il miracolo non è la guarigione ma una voce innamorata del...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni