Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Si può ascoltare e utilizzare musica New Age?

© Enya, Nicky Ryan
Condividi

C’è molta musica “venduta” come New Age (perfino il canto gregoriano!)

1.- La musica fa parte dell'identità del New Age…

Alcuni anni fa, Luis, universitario, mi ha invitato a leggere dei libri su un nuovo paradigma scientifico, quello olonimico; vari adolescenti si interessano e mi interpellano sullo spiritismo, il corpo astrale, i chakra o la reincarnazione; inizio a sentire che siamo in una nuova era, quella dell'Acquario; la mia città si riempie di manifesti su gnosi, esoterismo, scienze occulte o corsi di autorealizzazione promossi da sette e movimenti nuovi di matrice non cristiana.

Sulla TVE 2 [televisione pubblica spagnola, n.d.e.] vanno in onda documentari sulla madre Gaia; in vari monasteri vengono impartiti corsi di zen, yoga e tecniche orientali; in molte riviste si affrontano temi di ecologia profonda, androginia, nuova spiritualità… Anche gente di mezza età ascolta RNE 3 e le nuove musiche presentate da Ramón Trecet; si compra perfino il canto gregoriano di Silos come moda musicale del New Age…

Alla luce di queste esperienze, mi rendo presto conto del fatto che il New Age nasce come una sorta di sensibilità “epocale”, principalmente nei Paesi e nelle Nazioni del cosiddetto Primo Mondo. Oserei definire il New Age (l'“Era dell'Acquario”) una vera bomba a orologeria per le religioni, perché non si tratta solo di un'altra religione, né di un nuovo movimento o di una nuova setta. È una completa “gnosi”, o visione integrale della realtà.

La cosa più grave è che non si scontra con il cristianesimo, né con le religioni in generale, ma si insedia in esse; pur utilizzando lo stesso linguaggio, la stessa spiritualità e gli stessi simboli, dà loro un senso completamente diverso. Eravamo abituati a convivere credenti e non credenti, agnostici e praticanti. Avevamo sentito parlare delle grandi religioni come qualcosa di familiare, ma oggi è nato qualcosa di nuovo. Lo indicano definizioni come channeling, metaphysic centers, terapie rinnovate, meditazione trascendentale, scientology e nuova gnosi, musica “ambientale” (ambient music) o del New Age.

Possiamo riassumere la sensibilità del New Age in cinque tratti:

1.- Olistica e armonica (nella realtà tutto è in interrelazione)
2.- Ecologica (la terra è un essere vivente, Gaia)
3.- Androgina (complementarietà dei sessi)
4.- Mistica (riscopre l'aspetto religioso nella vita quotidiana)
5.- Mondiale o planetaria (la grande e silenziosa cospirazione dei figli dell'Acquario).

2.- Pilastri su cui si basa il New Age

a) Religioni orientali, primitive ed esoteriche; astrologia ed esoterismo.

b) Infrastruttura scientifica: olistica (di fusione); relazionale (non c'è un elemento ultimo); ecologica: tutto in ogni parte e ogni parte nel tutto; livelli di coscienza: cosa-individuo-totalità planetaria.

c) Psicologia umanista: esperienza della seconda nascita o “illuminazione della mente a livelli superiori” (Groff); superamento delle religioni tradizionali.

d) Sviluppo del “potenziale umano” in base alla psicologia profonda dell'autocoscienza, che ci parla di tre mondi: il mondo delle forme (abitudini sociali), il mondo del fondo (centri energetici della macchina umana o karma), il mondo dello sfondo (gradi di consapevolezza ai quali si arriva per meditazione per scoprire l'energia kundalinica).

e) Estetismo musicale: siamo come note del grande spartito dell'ESSERE; abbiamo bisogno di risvegliare in noi “il terzo orecchio”; la musica è denominata, in principio, minimalista, catartica terapeutica. Con chiaro protagonismo della voce umana o di strumenti armonici e armoniosi che unificano la persona (mente-cuore-azioni).

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.