Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 23 Luglio |
Santa Brigida di Svezia
home iconNews
line break icon

I 5 modi in cui la rivoluzione sessuale ci ha fatto “divorziare” l’uno dall’altro

J.K. Califf CC

Rickard Newman - pubblicato il 03/04/15

E cosa fare al riguardo

A settembre, fino a due milioni di persone sono attesi a Philadelphia per celebrare la tradizionale riunione delle famiglie con papa Francesco in occasione dell'Incontro Mondiale delle Famiglie. Appena un paio di mesi prima di quell'evento, la Corte Suprema potrebbe stabilire che il “matrimonio omosessuale” sia un diritto costituzionale. Cose di questo tipo ci danno un'indicazione dell'ampio spettro di punti di vista radicalmente differenti che esistono oggi su ciò che è il matrimonio e su cosa dovrebbe essere.

Come dobbiamo intendere il matrimonio e la famiglia oggi di fronte a tanti punti di vista contraddittori? In primo luogo dobbiamo capire come siamo arrivati a questo stadio. Quasi tutto ciò che una volta il matrimonio univa è stato separato come risultato della rivoluzione sessuale. Consideriamo qualcuna delle conseguenze.

1. Il sesso è stato divorziato dai figli

L'invenzione e la diffusione della pillola contraccettiva negli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento hanno reso possibile la bugia per la quale il sesso può essere fatto solo per piacere, senza alcuna conseguenza indesiderata – come i figli. Come ha descritto San Giovanni Paolo II il Grande nell'enciclica Evangelium Vitae, il pericolo della contraccezione è il fatto che metta la realizzazione personale al centro del significato della vita e che promuova un concetto di libertà basato su di sé, una libertà divorziata dalla verità.

La libertà è la capacità di fare non qualsiasi cosa si voglia, ma quello che bisognerebbe fare. È questa la differenza tra una libertà che ci renderà schiavi sotto i nostri peccati e una che ci libererà attraverso la disciplina e l'autocontrollo. Quando fingiamo che il sesso sia sterile, non stiamo più vivendo in base alla verità della persona umana, e questo ci mette su una strada di autodistruzione. Il fatto che dal 1973 siano stati abortiti circa 60 milioni di bambini dovrebbe essere una prova sufficiente di questo.

2. Il sesso è stato divorziato dall'amore

Nel suo libro Three to Get Married, Fulton Sheen effettua questa distinzione: “Nel sesso il maschio adora la femmina. Nell'amore l'uomo e la donna insieme adorano Dio. Il sesso cerca la parte, l'amore la totalità”. Nella cultura promiscua, diffusa oggi in tutti i campus, il sesso viene visto come un'altra attività ricreativa senza un significato più profondo. Favorisce essenzialmente i desideri sessuali maschili lasciando i sentimenti femminili disconnessi e stremati. Questo ha portato a più malattie a trasmissione sessuale, a più gravidanze indesiderate e a una maggiore violenza sessuale, e ha introdotto una serie di problemi emotivi e psicologici che sono diventati una barriera all'amore autentico.

3. L'amore è stato divorziato dall'impegno

L'amore non è visto come un'azione, una promessa e un impegno basati e sostenuti sulla volontà. È piuttosto basato su una mentalità edonistica che vede l'amore come un'emozione, un sentimento intangibile costruito nella mente e sostenuto da qualche farfalla nello stomaco e dall'attrazione fisica. Con l'introduzione del divorzio “consensuale” tra la fine degli anni Settanta e gli inizi degli anni Ottanta del Novecento, le coppie potevano separarsi per qualsiasi ragione, come “smettere di amarsi”, o per nessuna ragione. Questa politica legislativa è erroneamente basata sull'idea che il matrimonio riguardi principalmente il romanticismo adulto.

4. Il matrimonio è stato divorziato dai figli

Quasi la metà di tutti i primi figli negli Stati Uniti nasce attualmente da madri non sposate. Per i Millennials, le nascite fuori dal matrimonio sono la norma. Più convivenze portano a meno stabilità familiare, che a sua volta crea più genitori single. Le famiglie con un genitore single sono più esposte alla povertà, e i bambini cresciuti senza il padre hanno più probabilità di fare uso di droghe, commettere crimini, diventare genitori adolescenti e finire in prigione.

5. I bambini sono stati divorziati dal sesso

L'inverso della contraccezione e dell'aborto sono i figli come diritto. Con le pratiche delle tecnologie riproduttive come la donazione di ovuli e sperma, la fecondazione in vitro e la maternità surrogata, non è più il sesso a creare i bambini, ma i medici e le agenzie per la fertilità. Oggi la genitorialità sta diventando un'impresa commerciale, non determinata dall'unione biologica che ha creato il bambino, ma piuttosto assegnata legalmente in base alle intenzioni e ai desideri degli adulti.

È questo il mondo in cui viviamo. Le coppie di fidanzati che incontro per prepararle al matrimonio non sono immuni da questa realtà. Molte convivono, e solo il 3-5% dei cattolici in generale pratica la pianificazione familiare naturale.

Spetta a noi incollare di nuovo ciò che è stato separato, e questo inizia con il fatto di saper rispondere alla domanda “Cos'è il matrimonio?”

Richiamando le parole di Ryan T. Anderson, coautore di What is Marriage: Man and Woman: A Defense, "il matrimonio è sempre esistito per unire un uomo e una donna come marito e moglie per essere madre e padre dei figli che quell'unione potrebbe produrre. Si basa sulla verità antropologica per cui uomini e donne sono diversi e complementari. Si basa sul fatto biologico per cui la riproduzione richiede un uomo e una donna. Si basa sulla realtà sociologica per cui i bambini meritano una madre e un padre e riescono meglio quando vengono allevati dai loro genitori biologici. Per noi cattolici, il matrimonio è stato anche elevato a sacramento, rendendolo una verità teologica."

Il matrimonio è un patto, un segno dell'amore di Cristo per la sua sposa, la Chiesa. La grazia dello Spirito Santo ci permette di donarci l'uno all'altro nel modo in cui Cristo si dona alla Chiesa – liberamente, fedelmente, in modo fecondo e totale.

In prossimità della Pasqua, ci viene ricordato ancora una volta cosa sia il sacrificio di sé. Entriamo quindi nello spirito pasquale con speranza rinnovata, lasciamoci dietro tutte le paure e rendiamo il 2015 un anno in cui sostenere con orgoglio la bellezza e la verità del matrimonio.

Tags:
rivoluzione sessuale
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
MEDJUGORJE
Gelsomino Del Guercio
L’inviato del Papa: l’applauso dopo l’Adorazion...
3
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
6
Carmen Hernández
Miguel Cuartero Samperi
Carmen Hernández: a cinque anni dalla morte un passo verso gli al...
7
FUNERAL
Arcidiocesi di San Paolo
Chi chiede una Messa per un defunto è obbligato a parteciparvi?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni