Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 05 Agosto |
Sant'Oswaldo di Northumbria
home iconNews
line break icon

Gli scienziati dicono di aver trovato tracce del Diluvio Universale

Thomas Walter - Geomar.de

Valores Religiosos - pubblicato il 26/03/15

È del tutto coerente che il Diluvio abbia provocato la rapida erosione e il deposito dei sedimenti

Pezzi misteriosi di metalli scoperti sul fondo dell'oceano hanno posto gli scienziati davanti a un rompicapo, ma finora questo fatto non ha provocato altro che tiri a indovinare.

“Queste palline metalliche forniscono una prova consistente del fatto che la maggior parte dei sedimenti del fondale marino è stato depositato rapidamente, non in modo lento e graduale, durante milioni di anni. Sono una prova del Diluvio della Genesi?”, ha scritto lo scienziato Jake Hebert.

Anche se in passato erano stati scoperti altri pezzi, nessuno di questi era stato trovato in una zona tanto concentrata, per cui gli scienziati evoluzionisti sono perplessi.

“Erano molto, molto circolari, il che è strano”, ha commentato Colin Devey, responsabile scientifico della spedizione e vulcanologo del Geomar Helmholtz Centre for Ocean Research a LiveScience.

Per Hebert, ad ogni modo, si tratta di una prova del Diluvio della Genesi e dell'Arca di Noè. “Verso la fine del Diluvio della Genesi, le acque, ritirandosi dai continenti, avrebbero provocato una rapida erosione e riversato enormi quantità di sedimenti nelle cavità oceaniche”, ha scritto Hebert.

“Per gli scienziati, di fronte alla presenza di caratteristiche geologiche chiamate superfici piane in tutti i continenti è molto difficile dare una spiegazione uniforme, ma è perfettamente coerente che il Diluvio abbia provocato la rapida erosione e il deposito dei sedimenti. Dall'altro lato, gli oceani caldi e ricchi di minerali durante e dopo l'inondazione sono stati propizi allo sviluppo di fitoplancton come le alghe”.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
DEVIL, 2020, ADVERTISING
Gelsomino Del Guercio
Il potere malefico degli angeli cattivi: fin dove può arrivare il...
4
BISHOP BARRON
Francisco Vêneto
Il vescovo Barron mette in guardia sull’ideologia del testo...
5
CARLO ACUTIS
Violeta Tejera
La prima vetrata che ritrae Carlo Acutis in jeans e scarpe da gin...
6
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
7
DOCTOR
Vanderlei de Lima
La sofferenza è una punizione di Dio?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni