Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 29 Novembre |
Santa Caterina Labouré
home iconChiesa
line break icon

"Ergastolo è come pena di morte"

Hand in jail © Sakhorn / Shutterstock

Lucandrea Massaro - Aleteia - pubblicato il 20/03/15

Oggi Papa Francesco ha chiarito che non è giusto togliere ogni speranza ai detenuti e privarli di dignità

"La pena dell’ergastolo, così come tutte le condanne che per la loro durata rendono impossibile per il condannato progettare un futuro, può essere considerata una pena di morte nascosta" perchè non si priva la persona solo della sua libertà ma anche della "speranza". Lo scrive Papa Francesco in un messaggio alla Commissione Internazionale contro la pena di morte, consegnata personalmente questa mattina al presidente dell’organismo, Federico Mayor. Il sistema penale può rinchiudere i trasgressori ma, afferma Bergoglio, "mai deve privarli della loro speranza". Nel testo Francesco ribadisce anche che "oggi la pena di morte è inammissibile", dando conto con quest’espressione del grande cambiamento introdotto da Giovanni Paolo II e dall’allora cardinale Joseph Ratzinger nel Catechismo della Chiesa Cattolica (Repubblica, 20 marzo).

Il Papa cita anche «Dostoevskij: “Uccidere chi ha ucciso è un castigo incomparabilmente maggiore del delitto stesso. L’assassinio secondo una sentenza è più spaventoso che l’omicidio commesso da un criminale”».

«Per quanto grave sia stato il delitto del condannato», afferma Francesco, la pena di morte «è un affronto alla sacralità della vita e alla dignità della persona umana che contraddice il piano di Dio per l’uomo e la società e la sua giustizia misericordiosa, e impedisce di conformarsi a qualsiasi finalità giusta della pena». Secondo il Papa, infatti, la pena di morte «non rende giustizia alle vittime, ma incoraggia la vendetta».

Il pontefice sottolinea che: «Non esiste un modo umano per uccidere». Si dibatte in giro per il mondo «sul modo di uccidere, come se si trattasse di doverlo “fare bene”. Nel corso della storia si sono difesi meccanismi per uccidere riducendo l’agonia e la sofferenza del condannato» ma in tutto questo «non esiste un modo umano per uccidere un altro» (Vatican Insider, 20 marzo).

L’esecuzione capitale, asserisce il Papa, è contraria invece “al senso di ‘humanitas’ e alla misericordia divina, che dovrebbe essere un modello per la giustizia degli uomini. Implica un tratto crudele, inumano e degradante, come lo è anche l’angoscia che precede il momento dell’esecuzione e la terribile attesa tra la sentenza e l’applicazione della pena, una ‘tortura’ che – rimarca Francesco – in nome di un giusto processo, dura solitamente molti anni e che in attesa della morte non di rado porta alla malattia e alla follia”

Infine, registrando la “maggiore sensibilità morale rispetto al valore della vita umana” e dunque una “crescente avversione alla pena di morte” da parte dell’opinione pubblica, il Papa conclude riaffermando che “tutti i cristiani e gli uomini di buona volontà” sono “chiamati oggi a lottare non solo per l’abolizione della pena di morte, legale o illegale che sia, e in tutte le sue forme, ma anche al fine di migliorare le condizioni carcerarie, nel rispetto della dignità umana delle persone private della libertà” (Radio Vaticana, 20 marzo).

Tags:
ergastolopapa francescopena di morte
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
MEDALLA MILAGROSA
Corazones.org
Pregate oggi la Madonna della Medaglia Miraco...
FIRST CENTURY HOUSE AT THE SISTERS OF NAZARETH SITE
John Burger
Archeologo britannico pensa di aver trovato l...
Giovanni Marcotullio
“Kyrie eleison” e non “Signore, pietà”
Jesús V. Picón
Sacerdote con un cancro terminale: perde gli ...
CHRISTMAS MASS
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale anticipata: dopo il governo, ...
Pape François audience
Gelsomino Del Guercio
"Benedizione Urbi et Orbi del Papa". Attenti,...
Amy Brooks
5 ragioni per cui indosso la Medaglia Miracol...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni