Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Novena mondiale di adorazione eucaristica per il Sinodo sulla famiglia di ottobre

Condividi

Sotto il patrocinio di Santa Teresa di Lisieux

Papa San Giovanni Paolo II ha detto una volta: “Attraverso l'adorazione, il cristiano contribuisce misteriosamente alla trasformazione radicale del mondo”.

Per questo motivo, e in risposta all'appello di papa Francesco ai fedeli di offrire preghiere speciali nel corso di quest'anno per il Sinodo sulla famiglia dell'ottobre 2015, è stata lanciata una novena mondiale di adorazione eucaristica per condurre la Chiesa, il papa, i padri sinodali e tutte le famiglie al Sacro Cuore di Gesù nel Santissimo Sacramento.

La Società dell'Adorazione Eucaristica per il Sinodo sulla Famiglia 2015, un'iniziativa laica nata lo scorso anno a Roma, sta invitando clero, religiosi e fedeli di tutto il mondo a prendervi parte.

Cofondata da Christine McCarthy, madre di sei figli e autrice di un libro di preghiere e meditazioni per l'adorazione eucaristica intitolato I The Lord Am With You Always, e da me, la Società dell'Adorazione Eucaristica cerca di dedicare il primo giovedì di ogni mese, per nove mesi consecutivi, all'adorazione eucaristica mondiale, cominciando dal 5 febbraio per terminare il 1° ottobre, festa di Santa Teresa di Lisieux, tre giorni prima dell'apertura del Sinodo.

La McCarthy ha detto di aver avuto l'ispirazione di lanciare l'iniziativa dopo il Sinodo sulla famiglia svoltosi nell'ottobre 2014. “Ci sono state molte discussioni tra la gerarchia, gli officiali di Curia, i giovani sacerdoti, i seminaristi, gli studenti religiosi e i laici, non solo a Roma, ma in molte parti del mondo”, ha dichiarato. “Credo sia corretto dire che molti erano e restano confusi sulla direzione che sta prendendo la Chiesa sul tema del matrimonio e della Santa Eucaristia”.

“Papa Francesco ha accolto la discussione, ma ha anche chiesto preghiere per il Sinodo sulla famiglia che si svolgerà tra nove mesi. La novena mondiale di adorazione eucaristica è nata dalla richiesta del Santo Padre di pregare per la Chiesa e per i Padri sinodali”, ha aggiunto.

La lista completa delle date della novena di adorazione eucaristica è la seguente: 

• Giovedì 5 febbraio (Sant'Agata)
• Giovedì 5 marzo (II Giovedì di Quaresima)
• Giovedì 2 aprile (Giovedì Santo)*
• Giovedì 7 maggio (V Giovedì di Pasqua)
• Giovedì 4 giugno (Corpus Domini)
• Giovedì 2 luglio (XIII Giovedì del Tempo Ordinario)
• Giovedì 6 agosto (Trasfigurazione)
• Giovedì 3 settembre (San Gregorio Magno)
• Giovedì 1° ottobre (Santa Teresa di Lisieux)

* Visto che questa data corrisponde al Giovedì Santo, ai fedeli viene chiesto semplicemente di seguire i normali riti liturgici della Chiesa per quel giorno, che includono l'adorazione del Santissimo Sacramento presso l'altare della reposizione dopo la Messa in coena Domini.

Fedeli in Africa, nelle Americhe, in Asia, Australia ed Europa si sono già impegnati nell'iniziativa, e nello sforzo di diffondere la novena nel globo la Società dell'Adorazione Eucaristica sta invitando clero, religiosi, parrocchie, famiglie e tutti i laici cattolici a organizzare una giornata di adorazione eucaristica nelle date indicate, in base alle possibilità e alle circostanze.

Ad esempio, una comunità religiosa di suore di clausura potrebbe dedicare la propria Ora Santa quotidiana all'intenzione; un parroco potrebbe organizzare una giornata o una serata speciale di adorazione eucaristica (e possibilmente la Confessione) per i suoi parrocchiani e per le parrocchie vicine; una famiglia potrebbe fare una visita al Santissimo Sacramento insieme per recitare il Rosario e trascorrere del tempo in tranquillità con il Signore; un laico o una laica potrebbe impegnarsi a offrire un'ora di adorazione eucaristica nella cappella o chiesa dell'adorazione locale, per il papa, i padri sinodali e la Chiesa.

Clero e fedeli sono invitati a visitare un sito web apposito e la pagina della novena su Facebook. Aggiornamenti regolari sull'iniziativa, sui temi per ogni mese e citazioni sull'adorazione eucaristica e sul matrimonio e la vita familiare tratte dal Magistero della Chiesa saranno inseriti su Facebook. I fedei interessati a prendere parte all'iniziativa possono inserire i dettagli della loro partecipazione (nome (opzionale), città e Paese, impegno che si fa nella novena) sulla pagina Facebook o sull'hashtag Twitter #adore4synod.

Tutti i fedeli sono anche invitati a diffondere la novena nel globo attraverso i social media.

Il cardinale Wilfred Napier OFM, arcivescovo di Durban (Sudafrica) e uno dei quattro presidenti del consiglio del Sinodo, ha promosso la novena, descrivendo l'iniziativa come “una delle migliori preparazioni che la Chiesa poteva intraprendere per la seconda sessione del Sinodo sulla famiglia”.

“La Chiesa è una madre misericordiosa”, ha detto la McCarthy, che proviene da Sydney (Australia). “È anche fedele al suo insegnamento, quello di Cristo. Misericordia e fedeltà si sono incontrate, come leggiamo nei Salmi. Con questa novena di adorazione in vista del prossimo Sinodo sulla famiglia, le nostre speranze e le nostre preghiere sono che la misericordia e la fedeltà si abbraccino, che la Chiesa continui a conservare la grande reverenza dovuta alla Santa Eucaristia e l'indissolubilità del matrimonio tra una donna e un uomo, rispettando allo stesso tempo tutti gli uomini e tutte le donne, indipendentemente dalla loro situazione, rispettando la loro dignità di figli di Dio e continuando, come sempre, a perdonare e a santificare quanti desiderano crescere nella grazia”.

Alcuni gruppi o individui possono essere preoccupati di perdere il primo giorno della novena il 5 febbraio, ma non c'è motivo di preoccupazione. Si spera, infatti, che il numero di sacerdoti, religiosi, laici e perfino bambini che risponderanno alla novena continuerà a crescere man mano che il Sinodo si avvicina.

Ciò che conta è pregare e partecipare. Si è quindi incoraggiati a mettere i social media al servizio del Signore e a unirsi nell'adorazione eucaristica mondiale per il Sinodo sulla famiglia. Come ci insegnano i santi, l'adorazione eucaristica è una delle più potenti forme di preghiera, perché nella Santa Eucaristia troviamo la fonte della grazia, il Sacro Cuore di Gesù.

La nostra patrona, Santa teresa di Lisieux

Santa Teresa di Gesù Bambino, Dottore della Chiesa, è la patrona della novena di adorazione eucaristica per il Sinodo del 2015. Abbiamo scelto Santa Teresa per varie ragioni.

In primo luogo, perché l'ultimo giorno della novena sarà il 1° ottobre, che nel nuovo calendario è la sua festa.

In secondo luogo, Santa Teresa ci mostra come un'anima che adora il Signore nel Santissimo Sacramento può cambiare il mondo. Anche se come carmelitana non ha mai lasciato la Francia, la Chiesa l'ha dichiarata copatrona delle missione (insieme al grande missionario gesuita San Francesco Saverio) per farci avere sempre davanti la verità per cui tutta la fecondità missionaria della Chiesa è realizzata dalla grazia ottenuta attraverso la preghiera.

In terzo luogo, la madre e il padre di Santa Teresa sono stati entrambi beatificati recentemente – il 19 ottobre 2008 – e sono un esempio luminoso di matrimonio e vita familiare, mostrandoci che il matrimonio e la vita familiare vissuti secondo il progetto di Dio sono una vocazione e una chiamata alla santità, e una fonte di gioia.

Papa Francesco, infine, sembra amare molto Santa Teresa e la cita spesso. Nel suo Messaggio per la Quaresima 2015, ha infatti citato una delle lettere che la santa scrisse poco prima della morte, in cui dichiarò: “Conto molto di non restare inattiva in cielo, il mio desiderio è di lavorare ancora per la Chiesa e per le anime” (Lettera 254 del 14 luglio 1897). Nello stesso messaggio, il papa ha anche detto che “per ricevere e far fruttificare pienamente quanto Dio ci dà vanno superati i confini della Chiesa visibile in due direzioni. In primo luogo, unendoci alla Chiesa del cielo nella preghiera”. Invitiamo quindi Santa Teresa a lavorare e a intercedere per la Chiesa, il papa e i padri sinodali, fiduciosi nel suo aiuto potente e continuo!

Invochiamo la potente intercessione della Santissima Vergine, Madre di Cristo, Madre della Chiesa. Come ha detto papa Francesco Sinodo nella sua udienza generale settimanale il 10 dicembre parlando del Sinodo, “lo affidiamo alla protezione della Vergine nostra Madre. Che Lei ci aiuti a seguire la volontà di Dio prendendo le decisioni pastorali che aiutino di più e meglio la famiglia. Vi chiedo di accompagnare questo percorso sinodale fino al prossimo Sinodo con la preghiera. Che il Signore ci illumini, ci faccia andare verso la maturità di quello che, come Sinodo, dobbiamo dire a tutte le Chiese. E su questo è importante la vostra preghiera”.

Per condividere questo articolo e inserire il vostro commento, visitate:

Sito web: http://adorationforsynod2015.blogspot.it/
Facebook: https://www.facebook.com/pages/Eucharistic-Adoration-Society-for-Synod-on-the-Family-2015/591088340993263?ref=hl
Twitter: @adore4synod

[Traduzione dall'inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni