Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 19 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconChiesa
line break icon

Chi deve stare sull’altare quando si celebra la Messa e chi no?

© Antoine Mekary / Aleteia

Padre Henry Vargas Holguín - pubblicato il 05/01/15

L'altare è la tavola del Signore. Non devono stare lì né nel presbiterio coloro che non hanno alcuna funzione liturgica

Prima di tutto guardiamo cos'è l'altare. In primo luogo ed essenzialmente, è in sé un segno di Cristo che è Sacerdote, Vittima e Altare del proprio sacrificio. Per questo è riverito e rispettato in ogni momento. L'altare è anche il punto di unione tra la liturgia temporale e quella eterna, tra la liturgia terrena e quella celeste.

L'altare è il luogo fisso in cui si offre il santo sacrificio della Messa, è l'ara in cui si realizza sacramentalmente il sacrificio della Croce, è la tavola del Signore intorno alla quale si riunisce il Popolo di Dio per partecipare alla Messa; rappresenta Cristo, per questo il sacerdote lo bacia quando arriva e quando se ne va.

Da qui bisognerebbe distinguere tra il presbiterio (la parte della chiesa sulla quale è l'altare, in genere elevata rispetto al resto della pianta) e l'altare, che ne occupa il posto centrale. Nel presbiterio, durante la Messa, devono trovarsi i ministri ordinati (vescovi, sacerdoti e diaconi) e gli accoliti istituiti (inclusi i ministri laici e/o i chierichetti).

Ciascuno si muoverà in base alle proprie funzioni e al momento opportuno. Dal momento in cui inizia la preghiera eucaristica fino a prima della distribuzione della Comunione, saranno in principio – solo ed esclusivamente – accanto all'altare i ministri ordinati. I servitori dell'altare si avvicinano e si allontanano in base alla propria funzione.

“Se manca l’accolito istituito, si possono designare, per il servizio dell’altare in aiuto al sacerdote e al diacono, altri ministri laici” (Istruzione Generale del Messale Romano, n. 100). Sia l'accolito istituito che i ministri laici (che possono essere giovani o bambini che possono essere chiamati chierichetti) saranno chiamati servitori dell'altare.

“I compiti che l’accolito può svolgere sono di vario genere; molti di essi si possono presentare contemporaneamente. Conviene quindi distribuire i vari compiti tra più accoliti; se però è presente un solo accolito, svolga lui stesso gli uffici più importanti, e gli altri vengano distribuiti tra più ministri” (IGMR 187).

Chi non deve stare all'altare?

È ovvio che non devono stare nel presbiterio né al lato dell'altare durante tutta la Messa coloro che non hanno alcuna funzione liturgica. Chi? Nessun fedele, incluso il sacrestano, il commentarista, il salmista, i fotografi, eccetera.

I cantori e i musicisti devono stare nel coro della chiesa o in una cappella vicina al presbiterio e restarvi durante tutta la celebrazione eucaristica. I lettori e quanti si incaricano della preghiera dei fedeli devono far parte dell'assemblea e avvicinarsi all'ambone per il loro servizio, e dopo averlo svolto devono tornare ai propri posti.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
eucarestialiturgia

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni